Ecco come prenotare online le guest house delle Lonely

In un angolino della pagina della Lonely su Stone Town (Zanzibar) era scritto che alla casa di Livingstone era possibile prenotare dei bungalow "pubblici" che si trovavano nella costa orientale sulla paradisiaca spiaggia di Jambiani. La Lonely non ci tradì e alcuni dei giorni più belli della mia vita mi costarono qualcosa come 5 dollari a notte. Era il 2001.

Dubito che questo genere di sistemazioni siano prenotabili online sul nuovo sito della scuderia Lonely Planet, Haystack.com. Ma il sito serve proprio a prenotare online le strutture di alloggio che trovate recensite nelle famose guide per viaggiatori indipendenti. Si tratta quindi di sistemazioni selezionate e di valore a prescindere dal fatto che si tratti di ostelli od hotel di design.

Il sito è stato presentato solo il 20 dicembre e propone ancora solamente 390 strutture ubicati in non più di 20 paesi del mondo tra i quali anche l'Italia (ma anche UK, Australia, New Zealand, South Africa, USA, Canada, Ireland, Spain, Indonesia, Fiji, Micronesia, Singapore, Malaysia, Israel, Egypt, Peru, Argentina, Columbia).

A proposito... Qualcuno sa se quei bungalow a Jambiani esistono ancora? Quelli con la veranda di fronte alla Luna... a 3 metri dall'Oceano.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: