Forse l'UE taglierà i prezzi del roaming del 70%

Can che abbaia non morde verrebbe da dire di fronte alle reiterate "minacce" del Commissario europeo Viviane Reding (ad esempio 1,2, ecc.) di ridurre forzosamente le tariffe per telefonare in roaming. Il Commissario se ne esce ogni due o tre mesi con inviti e minacce verso gli operatori di telefonia mobile: qualche giorno fa ha detto che non permetterà che un'altra stagione delle feste trascorra (per quella 2006 ormai si è rassegnata) con i consumatori europei costretti a subire tariffe per le telefonate mobili all'estero che secondo la Commissione UE potrebbero essere ridotte del 70%.

Siccome le compagnie telefoniche non hanno rispettato l'impegno ad abbassare le tariffe, possiamo così sintetizzare le dichiarazioni della Reding, entro luglio 2007 l'UE farà entrare in vigore una legislazione che abbatterà le tariffe del 70% facendo risparmiare ai consumatori europei ben 5 miliardi di euro.

Mentre alcuni operatori come Vodafone corrono ai ripari annunciando per la primavera 2007 riduzioni delle tariffe molti consumatori iniziano a sperimentare le cosiddette Sim virtuali quali Gosim e Telestial.

Qui sul sito della Commissione Europea una pagina interessante che presenta il problema e una bella foto della signora Reding.

  • shares
  • Mail