Egitto: l'oasi di Siwa e la città in rovina di Sali



Una foto del deserto nella zona dell'Oasi di Siwa in Egitto, da Archeoafrica.de. Non conoscevo la storia, antica, di questo posto a 18 metri sotto il livello del mare, allineato con la località balneare di Marsa Matrouh: su Wikipedia c'è una bella pagina.



(Luca Trovato/Getty Images)


Informazioni turistiche ci sono sul sito ufficiale comunitario Haberlah. Budget Travel Online riporta i consigli di Kenneth Hieber di 2Afrika: visitare il centro storico in rovina della medievale Shali in bici, poi l'isola di Fatnis per finire all'ecolodge Adrereamellal, anche lui costruito in sabbia e fango.

  • shares
  • Mail