Luxair abbandona Torino e potenzia Milano

Cattedrale di Nostra Signora a Lussemburgo
Luxair è la compagnia di bandiera del Lussemburgo, il piccolo Granducato "incastrato" tra Germania, Francia e Belgio, che opera diversi collegamenti con l'Italia, alcuni stagionali, come quelli estivi diretti a Bari e Venezia, altri operativi tutto l'anno. Fin'ora erano tre le città collegate stabilmente con l'aeroporto di Lussemburgo, ma dal 17 settembre ne rimarranno solo due, Roma e Milano, visto che non sarà più operativo il collegamento con Torino.

A tutti gli effetti si tratta di un riposizionamento strategico, e non di una riduzione, visto che il numero complessivo di voli con il nord del paese rimarrà invariato. Saranno infatti portati a 17 i collegamenti con Milano Malpensa, attualmente sono 12, aumentando la frequenza dei voli infrasettimanali, da 2 a 3, con l'aggiunta del terzo volo, in un orario compreso tra quello mattutino e quello serale. Rimane invariato l'offerta per i festivi; un volo il sabato e uno la domenica.

Nella fotografia la Cattedrale di Notre-Dame a Lussemburgo (la capitale che da il nome al Granducato, di fatto una monarchia parlamentare), nata come chiesa gesuita, poi elevata al rango di Cattedrale, esempio di architettura tardo gotica, con influssi rinascimentali, dove trovano sepoltura i granduchi e le granduchesse di Lussemburgo. Meta quasi obbligata per i turisti in visita alla città.

Via La Stampa.
Foto | Wolfgang Staudt

  • shares
  • Mail