Le 10 città più vivibili nel 2019: Vienna al primo posto, nessuna italiana

Vienna è la città ideale in cui vivere secondo The Economist: nella top ten non ci sono città italiane.

Vuoi partire e andare vivere in un’altra città? Secondo il settimanale The Economist non devi pensare a restare in Italia, perché nella top ten ci sono soprattutto Australia, Canada e Giappone. La città in cui si vive meglio è Vienna, seguita in ordine da Melbourne, Sydney, Osaka, Calgary, Vancouver, Toronto, Tokyo, Copenaghen, Adelaide.

È la regina indiscussa per il secondo anno consecutivo. La capitale austriaca ha ottenuto un punteggio di 99,1 punti, Melbourne 98,4 dopo essere rimasta per diversi anni in testa, e Sydney 98,1 punti. Ma non è l’unico dato interessante, perché nella top ten l’Europa è rappresentata da sole due città: oltre a Vienna, c’è Copenaghen. Parigi perde sei posti scendendo al 26esimo per l'impatto delle proteste dei gilet gialli.

Scivolano in basso anche Londra e New York (al 48esimo e 58esimo posto), con la percezione di un rischio consistente di criminalità e terrorismo e di infrastrutture sovraccariche. Secondo l'Economist le peggiori dieci sono: Damasco (Siria), Lagos (Nigeria), Dacca (Bangladesh), Tripoli (Libia), Karachi (Pakistan), Port Moresby (in Papua Nuova Guinea), Harare (Zimbabwe), Douala (Camerun), Algeri (Algeria) e Caracas (Venezuela).

  • shares
  • Mail