Crociere, 10 cose da non fare nella cabina di una nave

Ecco un piccolo e pratico vademecum di cose da evitare a bordo di una nave, soprattutto nella propria cabina.

Una vacanza a bordo di una bella nave per rilassarsi, godersi il mare, l’intrattenimento e soprattutto raggiungere luoghi meravigliosi. Bisogna fare però attenzione: le cabine non sono delle semplici camere da letto e ci sono delle regole da rispettare o meglio delle cose da evitare. Crocierissime, il primo sito italiano interamente dedicato al mondo delle crociere, ha stilato una rapida guida con le 10 cose da non fare.

Fumare. Questo brutto vizio, in realtà, è bandito ormai ovunque, motivo in più qui.
Evitare piccoli apparecchi elettrici. Alcune compagnie lo vietano. Lasciate a casa asciugacapelli, piastre e ferri elettrici.
Accendere una candela. Potresti provocare un incendio o comunque far saltare l’allarme per il fumo.
Dimenticare cose in balcone. Mai stendere lì o, peggio, dimenticare gli indumenti all’esterno perché potrebbero volare via o bagnarsi.
Lasciare la finestra aperta. Prima di tutto c’è un tema energetico: l’aria umida esterna farà lavorare di più il condizionatore, togliendo potenza alla nave. Potrebbe scattare l’allarme antincendio o semplicemente far volare gli oggetti in cabina.
Rubare. Come negli hotel, tutto ciò che trovi in dotazione deve rimanere in dotazione. Rischi di fare delle brutte figure.
Girare nudi in cabina. Attenzione alle tende aperte e all’addetto alla cabina. Su una nave non siete quasi mai soli.
Urlare o discutere. Le pareti delle cabine sono molto sottili ed è raccomandabile quindi avere un comportamento educato.
Usare tanto profumo. La ventilazione nelle cabine, in particolare in quelle senza finestre, lascia molto a desiderare. Evitate quindi di “inquinare” l’aria.
Lasciare troppo in disordine. Lo spazio è poco e gli addetti alle pulizie non possono compiere miracoli.

  • shares
  • Mail