Conto alla rovescia per il Cervino International Film Festival

Se fossi milionario assolderei un grande regista per tirar fuori un film dal libro Aria Sottile di Jon Krakauer (su Amazon, su IBS).

E' la storia vera, raccontata da un giornalista sportivo americano, della tragedia alpinistica avvenuta sulle pendici dell'Everest nel 1996 dove morirono otto alpinisti durante un'ascensione commerciale ovvero organizzata da due agenzie private per clienti provenienti da tutto il mondo. Uno dei libri di alpinismo più appassionanti e ben scritti che io abbia mai letto. Irresistibile dalla prima pagina fino all'ultima e anche dopo, perché poi su quegli avvenimenti sono stati scritti altri libri, effettuate inchieste giornalistiche e combattute aspre polemiche tra le guide della spedizione.

Se avessi un po' di tempo, dal 19 al 23 luglio andrei a Breuil Cervinia per la IX edizione del Cervino International Film Festival, la rassegna di film di montagna, esplorazione, avventura, ambiente, clima, cultura e sport.

Ad occhio e croce andrei a vedere:
Alpinisme: Duel en Himalaya: Allemagne/Grande Bretagne di Jean Afanassieff (Francia 2005 52’ col.)
No Bike’s Land di Manuel Bustelo (Argentina 2006 45’ col.)
Siberia – The Journey North – Part 1 di John Murray (Irlanda 2002 52’ col.)
Voler sa vie di Simon-Christian Vaillancourt (Canada 2005 52’ col.)
Nanga Parbat – Der toedliche Berg di Gerhard Baur (Germania 2005 43’ col.)

Ecco... Ho scoperto su Google che il film su Into Thin Air lo hanno già fatto. Quando sarò milionario lo farò rifare da Martin Scorsese.

  • shares
  • Mail