Capitale italiana della cultura 2018: cos'è e come viene scelta la città

Cos'è la Capitale italiana della cultura 2018? Scopriamolo insieme, capendo anche come viene selezionata ogni anno.

palermo

Cos'è la Capitale Italiana della Cultura? E' una città che ogni anno viene scelta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, tramite la decisione di una commissione composta da sette esperti e nominata direttamente dallo stesso ministero. Per un anno la città scelta può mostrarsi al resto d'Italia, raccontandosi e promuovendosi.

La Capitale Italiana della Cultura è nata nel 2014 grazie al Decreto Cultura e in seguito alla proclamazione a Capitale Europea della Cultura 2019 della splendida città di Matera. Le città escluse da quell'importante titolo sono diventate le Capitali Italiane della Cultura 2015.

Capitale italiana della cultura, elenco



Capitale italiana della cultura 2018: Palermo


La città di Palermo è stata scelta come Capitale Italiana della Cultura 2018. La commissione di esperti ha gradito non solo il valore artistico della bella città siciliana, ma anche il progetto di rivalutazione turistica che è stato presentato insieme alla candidatura. La concorrenza era davvero molto agguerrita: in lizza le città di Alghero, Aquileia, Comacchio, Ercolano, Montebelluna, Recanati, Settimo Torinese, Trento e l’unione dei comuni Elimo-Ericini. Insomma, tutte città che ospitano monumenti, storia, arte, da far invidia al resto del mondo!

Alla fine l'ha spuntata la città di Palermo, che per tutto il 2018 ospiterà tutta una serie di eventi da tenere in considerazione per organizzare un viaggio in queste splendide terre. La Sicilia merita sempre un pensierino di vacanza. E quest'anno che una delle sue città principali è addirittura Capitale Italiana della Cultura, il pensierino è proprio doveroso!

Foto iStock

  • shares
  • Mail