Porta Palazzo a Torino

La tettoia dell\

Porta Palazzo a Torino, la si ama, o la si odia; impossibile rimanere indifferenti. Suor Giuliana intervistata da La Stampa: "È cosmopolita in pieno. Vorrei sedere in un angolo e, quando passa un cinese, farmi raccontare la sua storia. Poi fare domande a un congolese: chi erano tuo padre e tua madre? A volte mi chiedo cosa ci stiamo perdendo, quale tesoro di umanità abbiamo vicino senza rendercene conto. Proprio a Porta Palazzo c’è quello che corrisponde, se messo insieme e bene, all’immagine della Creazione"; e poi la recensione di Enzo Baranelli al libro di Fiorenzo Oliva, Il Mondo in una piazza: "Passare un anno in un appartamento di Porta Palazzo a Torino è stata una scelta dell’autore per superare ansie e paure. ... Affrontare i propri demoni, certo: a Porta Palazzo spaccio di droga e immigrazione clandestina sono un leitmotiv della vita del quartiere. Lentamente, però, la scelta, attraverso gli appunti presi su un diario, si trasforma nell’occasione per scrivere un romanzo-documentario sulla vita nel quartiere di Torino che ospita uno dei mercati all’aperto più grandi d’Europa e un altissimo numero di immigrati, spesso clandestini."

Il mercato all'aperto più grande d'Europa, dove negli anni del boom economico italiano, le sporte della spesa, quelle più malridotte, parlavano le lingue della Calabria, della Sicilia e della Sardegna, ed oggi, sempre malridotte, sono portate dalle braccia degli africani e degli asiatici. Un luogo d'incontro, difficile da affrontare e da gestire, come sempre accade, quando le distanze sono importanti, in bilico tra lo stupore e la paura, che sempre il diverso suscita in noi.

Il Mercato di Porta Palazzo si tiene tutti i giorni, esclusa la domenica (qui gli orari), in piazza della Repubblica a Torino, e grazie ai fondi europei utilizzati dal comune per riqualificare l'area, ci si viene anche solo per curiosare (come in tutti i luoghi affollati, occhio alle borse). Qui c'è di tutto, non solo alimentari (con specialità provenienti da tutto il mondo), ma anche che calzature, abbigliamento, casalinghi, giocattoli, tutto rigorosamente ordinato, suddiviso in zone merceologiche.

Se poi non riuscite a resistere, potete provare a mettere alla prova l'animo del commerciante che è in voi, e vedere alla fine, se avete fatto un affare, o vi hanno rifilato il più classico dei bidoni. Di sabato mattina poi, basta fare qualche passo in più, e potete anche girare per le bancarelle del Balon, il mercato delle pulci di Torino, che diventa il Gran Balon, ogni seconda domenica del mese, quando a farla da padrone, sono gli antiquari.

Su TorinoCasablanca un bel pezzo sul Mercato di Porta Palazzo.

La tettoia dell\
Il mercato
Il mercato di sabato
Frutta al mercato
Foto mirvettium, alFadorMX, godot.it, alFadorMX

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: