Rafting e Canyoning tra Basilicata e Calabria

Rafting nelle gole del Lao

4 Banalitaten è stato a fare rafting alle Gole del Lao. Consiglia un paio di guide per fare trekking in tutta la vastissima area del pollino, passeggiate a cavallo nella zona del torrente Peschiera oppure torrentismo tra le splendide cascate del fiume Iannello. Vedi Rafting nelle gole del Lao in Calabria e i siti del parco: ParcoPollino.it e Parks.it.

Calabriaweb traccia la storia del rafting nella zona e dice:

Il nocciolo della questione è tutto nel fiume Lao, un tesoro, trade union tra mare e monti, anello di congiunzione tra natura e turismo, sintesi di una eco-sostenibilità non retorica, ma compatibile, praticabile. Il fiume Lao, lungo 63 chilometri, nasce a 2181 metri nella Serra del Prete all'interno del Parco Nazionale del Pollino, tra Basilicata e Calabria, e, alimentato da altri torrenti (come il fiume Iannello), sfocia alle porte di Scalea rendendo fertile la pianura circostante. E' un corso d'acqua unico per le sue suggestive bellezze, la ricchezza delle acque, resa possibile dalle sue perenni affluenze carsiche, si esalta tra le gole e le pareti calcaree che proteggono il rapido scorrere dei gorghi che si arricciano in una schiuma impetuosa e ineguale. In questo habitat baciato dalla fortuna si è andato realizzando, negli ultimi anni, un percorso fluviale che ha raccolto, ben presto, l'apprezzamento degli addetti ai lavori (provenienti da tutta Europa) ed il consenso dei vacanzieri che accorrono numerosi da tutta Italia per provare, in allegria, i brividi delle rapide. Fra i primati del Lao c'è quello che è percorribile tutto l'anno, una condizione questa che consente una fruibilità diversificata, tra agonismo e turismo, nelle varie categorie di impegno e nei diversi segmenti di difficoltà.
  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: