I giardinieri del Bosco Verticale di Milano in video


Si calano dall'alto ogni tre mesi con corde lunghe circa 300 metri, e piano dopo piano potano, monitorano, domano le chiome degli alberi sui balconi del grattacielo più bello del mondo. Sono i giardinieri volanti del Bosco Verticale l'edificio progettato da Boeri Studio e realizzato a Milano, in zona Porta Nuova in via Gaetano de Castillia.

Dopo il debutto alla Biennale di Shanghai (2015 Shanghai Urban Space Art Season) lo scorso 29 settembre e la presentazione alla Biennale di Architettura di Chicago (The State of the Art of Architecture) nei giorni scorsi il cortometraggio è arrivato anche in Italia, dove la pellicola è stata presentata nella sede milanese di Azimut Consulenza.

Tecnicamente i "giardinieri volanti" sono dei tree climbers, ovvero degli esperti arboricoltori che, in molti casi, hanno unito una profonda conoscenza della vegetazione arborea a una passione per l'alpinismo o la speleologia, da cui nasce una professione sempre più ricercata. La loro storia è talmente curiosa da essere diventata il soggetto di questo cortometraggio. La fotografia invece è stata scattata dall'alto della torre Unicredit di Milano.

bosco-verticale.jpg
Foto Luca Nebuloni.

  • shares
  • Mail