Nasce il cammino dell'Appia Antica

6216393290_94f7e11b8c_z.jpg

Attraversare a piedi quattro regioni d'Italia, seguendo l'antico percorso dei romani. E' la Regina Viarum, meglio conosciuta come via Appia Antica, antico collegamento tra Roma e Brindisi, allora il più importante porto per la Grecia e l'Oriente.

Circa 500 chilometri realizzati più di 2 mila anni fa che a breve potranno essere ripercorsi e apprezzati in tutto il loro splendore naturalistico, storico e architettonico. Attraverso il nuovo progetto di rivalutazione del cammino dell'Appia antica, realizzato dal MiBACT, nato anche sulla base delle suggestioni generate dal recente viaggio del giornalista Paolo Rumiz e raccontato a puntate su La Repubblica.

Primo step, l'incontro tra il ministro Franceschini con i presidenti delle 4 regioni coinvolte il prossimo 14 ottobre, per dare vita ad un nuovo progetto di turismo sostenibile e per la rivalutazione dei luoghi meno conosciuti e troppe volte deturpati dalla cementificazione selvaggia, ma non per questo splendidi.


Un percorso grandioso e meraviglioso per il paesaggio circostante, più allora che oggi. Soprattutto  efficace: solo 530 km contro gli oltre 600 che si è costretti ad affrontare oggi.

Japan's Crown Prince Naruhito (R) visits the Appia Antica on March 14, 2010 in Rome. AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON (Photo credit should read CHRISTOPHE SIMON/AFP/Getty Images)

Credit | Flickr

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail