Autunno 2015: cosa fare ad Amsterdam

Un city break d’autunno in una delle città più vivaci, romantiche e trendy d’Europa, per spezzare la monotonia dei primi freddi e perdersi tra canali, musei e notti dedicate alla cultura ad Amsterdam


Foglie dorate sui canali, i famosi caffè bruni e mille proposte tra arte, svago e divertimento. L’autunno ad Amsterdam regala molte piacevoli sorprese. Tra i musei da non perdere assolutamente nella capitale, il Van Gogh Museum – abbellito dall’inizio di settembre da un nuovo, elegante ingresso in vetro e completamente trasparente - inaugura la retrospettiva Munch: Van Gogh, dedicata ai parallelismi e alle consonanze dei due grandi pittori del Nord (Van Gogh Museum, 25.09.2015 – 17.01.2016, ).

Per un tuffo nella gloriosa storia dei Paesi Bassi, oltre naturalmente a visitare la collezione permanente, al Rijksmuseum dal 17 ottobre si può scegliere la mostra Asia > Amsterdam, per capire com’è cambiata l’Olanda (e l’Europa) nel corso del XVII secolo, quando grazie ai viaggi della Compagnia delle Indie Olandesi cominciarono a giungere in patria sete, porcellane, avorio e pietre preziose dai luoghi più esotici allora conosciuti.

Più ludica, ma imperdibile per chi è ad Amsterdam con i più piccoli, è la retrospettiva dedicata dal Riijksmuseum fino al 15 novembre a Dick Bruma, disegnatore di Miffy, popolare coniglietto protagonista di libri e cartoni per bambini che nel 2015 compie 60 anni.

Per una vera scorpacciata di arte e cultura, il primo sabato di novembre ad Amsterdam si tiene la Notte dei Musei, quando 50 istituzioni e venue cittadine aprono le loro porte dalle 19.00 alle 02.00 di notte, con un folto programma collaterale di letture, concerti e performance.

E per chi visita, o rivisita, Amsterdam in ricordo di Anna Frank, fino al 31 dicembre il Theater Amsterdam presenta il toccante spettacolo Anne, che grazie a un sistema multimediale on-seat può essere seguito in più lingue, tra cui l’italiano.

canale-amsterdam.jpg
Foto Tom Mrazek.

  • shares
  • Mail