Il segreto di un volo perfetto? Sta in una formula matematica

gettyimages-107846319.jpg

Se veramente la matematica non è un'opinione, allora possiamo decretare che il volo perfetto esiste, basta semplicemente applicare una formula matematica per ottenere il viaggio ad hoc.

La notizia arriva dall'Inghilterra, dove Eugenia Cheng, Senior Lecturer di Matematica Pura dell'Università di Sheffield assieme a Skyscanner (il motore di ricerca internazionale di voli più usato al mondo) ha buttato giù questa formuletta che, se applicata correttamente, ci dà il viaggio più bello mai fatto. Il segreto sta in 3 fattori chiave: orario di partenza, spazio per le gambe e  puntualità dell'arrivo.
La perfezione del volo, quindi, è racchiusa in questa formula: (M+S-76) P/100=? dove S è lo spazio per le gambe, M il momento del giorno, P la puntualità.


La formula è stata ideata dopo aver analizzato le risposte di 2.500 viaggiatori internazionali sulle proprie preferenze di volo  e permette di calcolare l'indice di perfezione su una scala da 0 a 64 (46 per i voli di classe economy).
In base ai risultati, il volo perfetto è un volo al mattino, con uno spazio per le gambe di 100 cm e un indice di puntualità vicino a 100.

La formula quindi penalizza voli in fasce orarie pomeridiane e aerei che hanno uno spazio fra i sedili inferiore alla distanza standard in classe economy (76,2 cm) e infine che abbiano una buona percentuale di voli che atterrano o decollano diversamente dall'orario stabilito.  Ogni anno Flightstats.com stila una graduatoria delle compagnie aeree con la percentuale di arrivi in orario più alta, e fornisce anche un report mensile delle performance delle maggiori compagnie aeree. Nel 2014 Finnair è risultata la migliore fra le principali compagnie aeree europee con il 90,6% dei voli atterrati in orario, superando KLM, SAS, Iberia, Lufthansa,, Air Berlin e Easyjet - solo settima, con l’85% di arrivi puntuali.

gettyimages-51627691.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail