Cosa vedere a Palermo: Villa Zito trasformata in pinacoteca

“Doniamo a Palermo e all’Italia intera un altro luogo dedicato all’arte e alla cultura”, dichiara il professor Giovanni Puglisi, Presidente della Fondazione Sicilia

Villa Zito, edificata all’inizio del 1700 nell’antica contrada delle “terre rosse” è una delle più interessanti testimonianze del periodo neoclassico a Palermo. Dal 2005 è di proprietà della Fondazione Sicilia (già Fondazione Banco di Sicilia) e al suo interno, vengono conservate e custodite collezioni di stampe e disegni e la quadreria con oltre 120 opere della scuola pittorica siciliana della seconda metà dell’Ottocento e numerose tele del Novecento. A Villa Zito si trova anche una ricca biblioteca di carattere ‘storico-economico’ con oltre sessantamila volumi che, unitamente al poderoso patrimonio archivistico custodito nel contiguo Archivio Storico, costituisce un unicum per gli specialisti e gli studiosi della storia e della “vita” dell’Isola.

Dopo un periodo di chiusura dovuto a interventi di manutenzione e riqualificazione espositiva Villa Zito riapre le porte al pubblico e si trasforma in una grande pinacoteca estesa su circa mille metri quadrati di sale espositive. L'inaugurazione è prevista il 20 giugno, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Villa Zito ospiterà pregevoli dipinti, realizzati dai primi del Seicento fino al Novecento. Il percorso espositivo si apre al primo piano, con la pittura del Seicento con i dipinti di Mattia Preti, Bernardo Strozzi, Luca Giordano, Salvator Rosa. La pittura di paesaggio del tardo Seicento chiude la sezione dedicata all'arte antica e prelude al vedutismo settecentesco. L'Ottocento è rappresentato dai protagonisti della grande pittura di paesaggio in Sicilia.

Spiega il presidente della Fondazione Giovanni Puglisi

Villa Zito oggi diventa il luogo stabile della cultura pittorica ma accanto ad altre operazioni culturali come palazzo Branciforte si pone come punto di riferimento che nel tempo è destinato a fare la certezza di una bellezza che si conserva anche attraverso i secoli.

Cosa vedere a Palermo: Villa Zito trasformata in pinacoteca

  • shares
  • Mail