Cambia nome per non pagare penale di Ryanair

aereo ryanair
Tutti sappiamo che fare una prenotazione on-line per acquistare un biglietto aereo, è un'operazione a rischio, e non solo quando si tratta di una compagnia low cost. Una battaglia, per trovare la migliore offerta o per scansare servizi aggiuntivi che nessuno ha mai chiesto, dove alla fine si cade, per i motivi più banali, come digitare male il proprio nome.

In effetti nel caso di Adam Armstrong (come vedremo ex-Amstrong) non si è trattato di un errore di battitura, ma di un gioco fatto su Facebook di cui nessun aveva avvertito il patrigno della sua ragazza. Si perché su FB, Adam ha scelto di comparire con il nome del suo amato attore della serie TV di Batman: Adam West.

E così il patrigno, quando gli è stato chiesto di fare il biglietto per sua figlia e il suo fidanzato, un bel low cost Manchester-Ibiza della Ryanair, ha fatto il biglietto per Adam West: risultato, la Ryan ha chiesto 110 sterline per il cambio di nome sul biglietto. Addio low cost dal biglietto.

Solo che Adam ne ha fatto una questione di principio, ed ha deciso di cambiare il suo nome da Adam Armstrong in Adam West, operazione del tutto legale, e soprattutto veloce in Gran Bretagna, praticamente impossibile in Italia. Unico costo, il passaporto, che è costato 103 sterline.

Tutto per non dargliela vinta a Ryanair? O per le 7 sterline risparmiate? Beh, ad Adam non manca l'iniziativa, visto che si è ampiamente rifatto della spesa per il passaporto, "vendendo" la storia ai media britannici. Unica seccatura, dover tenere il nome per almeno 7 anni: tanto dura il suo nuovo passaporto.

Foto Adrian Pingstone.

  • shares
  • Mail