I luoghi dove è stato girato "Il racconto dei racconti" di Garrone

"Il racconto dei racconti" è l'ultimo film del regista Matteo Garrone, una fiaba per grandi e piccoli, ispirata a "Lu cunto de li cunti" , una raccolta di fiabe dello scrittore napoletano del Seicento Gianbattista Basile.

Chi ha visto il film sarà rimasto sicuramente affascinato dai luoghi in cui sono state girate le scene: boschi rigogliosi, castelli, ambientazioni che riportano un po'alla memoria quelle dei film come "Il Signore degli Anelli", in Nuova Zelanda. Invece - almeno per quanto riguarda le location - Il racconto dei racconti è ambientato al 100 per cento in Italia.

Le esterne del film sono state girate principalmente in Puglia, Toscana, Sicilia e Lazio, in luoghi veramente suggestivi e affascinanti e poco noti al pubblico. Ad esempio, uno dei castelli in cui è ambientato il film si trova a pochi chilometri da Ragusa: si tratta del Castello di Donnafugata, splendida dimora nobiliare del tardo Ottocento.

6854223076_54537cec0f_z

Sempre in Sicilia sono state girate le scene del combattimento con il dragone, nelle Gole dell'Alcantara, nell'omonima valle situata tra le province di Catania e Messina. E ancora: gli splendidi boschi si trovano nel Lazio, come il Bosco del Sasseto, dove è stata girata la scena delle Due Vecchie, mentre lo spettacolare castello del re interpretato da Vincent Cassel è quello di Roccascalegna, in Abruzzo.

9804464355_b4be12ac03_z

Il terzo castello, quello del re della Pulce si trova ad Andria, in Puglia ed è il Castel del Monte, imponente edificio del Tredicesimo secolo, così come pugliesi sono le grotte dove vive l'orco, negli insediamenti rupestri di Gravina di Petruscio, a Mottola.
In Toscana, invece, è stata girata la scena dell'inseguimento dell'orco: gli splendidi boschi e le grotte si trovano nelle Vie Cave in provincia di Grosseto.

Credits | Flickr

  • shares
  • Mail