La "Luna rosa" del 2 giugno, dove vederla

Al mattino, tutti in spiaggia per affrontare il primo, torrido sole che preannuncia l'estate con l'anticiclone Scipione. La sera, invece, tutti con il naso all'insù ad ammirare quel fenomeno noto come "Luna Rosa".

Di cosa si tratta? Di un fenomeno che ci farà vedere la luna di un colore più caldo, tendente al rosa (ma non troppo), per via di un alone rosato che l'avvolgerà. Un alone che si crea per via delle temperature più calde e della posizione della luna rispetto all'orizzonte, nel periodo del suo plenilunio massimo.

Un evento che si propone ogni anno: lo scorso fu ancora più affascinante perchè la "strawberry moon" (la luna di fragola, come la chiamano gli americani) incise con il momento di minima distanza della luna dalla Terra. In quel caso dunque non solo la luna era rosata, ma era anche enorme e proprio per questo fu denominata “superluna rosa”.

Dopo il 2 giugno bisognerà aspettare fino al 28 settembre affinchè si riproponga il fenomeno: in questo caso, però, ci sarà solo la luna più grande, la più grande del 2015, perchè disterà dalla terra "solo"356 mila chilometri. Per questa occasione la vedremo rossa, a causa di una spettacolare eclissi lunare.

Luna Rosa: come vederla


L’evento potrà essere visto ovunque, in qualsiasi angolo di qualsiasi città. Consigliamo tuttavia di trovare un luogo poco illluminato e senza troppi edifici che ne impedirebbero la visuale completa.
La luna rosa si vede benissimo ad occhio nudo, se avete disponibilità e per rendere lo spettacolo più affascinante potete munirvi di un binocolo (preferibilmente con un diametro non inferiore ai 50 mm, che avvicina almeno 7 volte) oppure di un piccolo telescopio rifrattore (da almeno 60 mm di apertura).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail