Pai e i Bamboo Tattooes, al nord della Thailandia

Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia

Arrivata a Chiang Mai consegno subito il passaporto in un’agenzia di viaggio con lo scopo di ottenere il visto per il Laos. Per scappare dal traffico, decido di continuare a viaggiare verso nord e di fermarmi a Pai, attirata dal nome della piccola cittadina. Dopo all’incirca dieci ore di autobus, i cui unici passeggeri erano dei monaci, raggiungo Pai e me ne innamoro perdutamente in un istante. Dopo tutti quei mesi lontano dalle rotte turistiche, avevo bisogno di un’atmosfera rilassata, di panini, pastasciutta e la totale assenza di smog. Pai offre tutto questo e molto di più.

Colonizzata dai cari e vecchi hippies, il paesino è interamente creato per accogliere i turisti e i locali s’impegnano per rendere piacevole il loro soggiorno con idee originali. Nel 2006 il boom turistico (sia Occidentale sia Tailandese) ha portato un grande numero di Guest House, ristoranti e bar sempre pronti a organizzare eventi, festival e party fino all’alba. Infatti, qui potrete scegliere una vita solitaria vagando per le campagne circostanti oppure socializzare con i giovani backpackers provenienti da ogni parte del globo condividendo le vostre esperienze di viaggio.

Foto: mattmangum, hectorgarcia

Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia


Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia

Se siete degli amanti dei tatuaggi Pai vi sorprenderà. Qui è possibile tatuarsi con una tecnica particolare: il Bamboo Tattoo. Data la sua antichità, è difficile rintracciare le origini di questa tecnica ma basti pensare che nelle Filippine sono state trovate delle mummie tatuate vecchie di 3mila anni. In Tailandia il bamboo tattooing nasce nei templi Buddhisti, nei quali i monaci ricevevano tatuaggi di testi religiosi eseguiti dai grandi maestri, perlopiù come simboli di protezione. Durante i conflitti in Tailandia, i soldati visitavano i templi per essere tatuati, con la speranza di ottenere protezione, forza e invisibilità. Una leggenda dice che il paese non è mai stato occupato poiché i soldati, grazie ai loro tatuaggi, erano guerrieri fantasma impossibili da vedere o uccidere. Purtroppo con il passare del tempo il Bamboo Tattoo sta scomparendo visto che mancano gli artisti disposti a imparare quest’antica arte; l’unica speranza rimasta è che questo nuovo interesse occidentale sproni i giovani a impegnarsi e non lasciar morire un pezzo della tradizione Tailandese. Ovviamente il secondo giorno, mi sono precipitata a tatuarmi e devo ammettere che il bamboo tattoo è molto più doloroso rispetto al classico tatuaggio ma assistere alla magia di questa tecnica non ha prezzo.

Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia

Una volta che sarete guariti dalle cicatrici dei tatuaggi, ecco quello che potete fare qui a Pai:
Chinese village: alcune tribù dello Yunnan intorno al 20 secolo hanno attraversato il confine per scappare dal comunismo e si sono stabilizzate nella valle. Qui è possibile comprare alcuni tè cinesi con delle proprietà curative interessanti.
Cascate: Mae Yen si trova a 7km dal paese e non è possibile raggiungerla in moto. Mo Paeng, più accessibile, è famosa per le sue pozze nelle quali ci si può rinfrescare con una bella nuotata. Pam Bok sulla strada per Chiang Mai, è un ottimo posto per sfuggire alla calura estiva e per una nuotata nelle acque limpide.
Trekking: come molti altri posti in Thailandia anche Pai offre il classico Elephant Trek, le Bat Caves, le Tha Pai Hot Springs, Whitewater Rafting e Tubing.
Tacomepai: ecco qualcosa d’inusuale e decisamente ben organizzato. La Tacomepai è una fattoria organica che offre alloggi in capannine di bambù, corsi interessanti e molte altre attività. Vi consiglio di dare un’occhiata perché sarà un’esperienza istruttiva e indimenticabile.
Un consiglio: fate attenzione perché a Pai il tempo “vola” e la vostra breve sosta può trasformarsi facilmente in una vacanza prolungata! Per il resto… buon viaggio.

Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia Pai e i Bamboo Tatooes, al nord della Tailandia

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: