Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes

Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes

Tenerife è un'isola di vulcani e deserti marziani: c'è il Teide, l'abbiamo visto ieri. Ma è anche un'isola nell'Atlantico dalla quale transitano ogni anno migliaia di cetacei. Usciamo in mare una mattina da Los Gigantes, nel municipio di Santiago de la Cruz per andare a osservarli: al porto c'è qualche tassista fermo ad aspettare clienti. Faccio due parole con uno di loro, El Jefe. È un tipo a posto, gli altri sono un po' più diffidenti e preferiscono non farsi fotografare.

Ci sono delle belle facce al porticciolo di Los Gigantes e le acque portuali non saranno il massimo della pulizia, ma il pesce abbonda. Ci sono dei pescioloni lunghi trenta, quaranta centimetri probabilmente cefali: un marinaio vede che li guardo e chiacchieriamo un attimo. Spiega che lì al porto ovviamente quei pescioloni non sono da "comer", da mangiare. Ma altrove nell'isola sono pescati e finiscono nel piatto. Con quelli di porto è meglio evitare.

Saliamo in barca. A Tenerife le acque scendono rapidamente: il mare a poche decine di metri dalla costa è già profondo, e quella profondità tranquillizza anche specie abituate ad abissi lontani dalla terra ferma. Basta allontanarsi qualche minuto di navigazione dalla costa e aspettare fermi, in silenzio. E iniziamo a vedere qualche pinna spuntare da sott'acqua. Insieme alla pinna - e alle pinne! - spunta anche qualche sbuffo d'acqua...

Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes
Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes
Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes
Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes
Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes
Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes
Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes
Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes
Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes

Facile che sia un globicefalo di Gray. Insieme ai tursiopi i globicefali sono abitanti stanziali del mare che circonda Tenerife. Altre specie di cetacei passano da quelle parti di quando in quando durante l'anno. Le dimensioni? Variano: si va dai delfini in ogni ordine e forma, all'orca - piuttosto rara, ma un salto a Tenerife lo fa anche lei in alcuni mesi dell'anno - alle gigantesche megattere e balenottere.

Una volta in mare che si fa? Si prende il largo e si aspetta in silenzio: di giorno i cetacei che passano dalla zona si riposano. Di notte cacciano, fate conto che la giornata per loro è il momento in cui "rifiatano" da una nottata passata a cercare cibo. Motivo per cui se la prendono comoda. Nuotano piano, emergono imprevedibili per prendere aria, tornano sotto. Si avvicinano senza problemi alla barca a patto che il motore sia spento.

Un paio di divieti da tenere a mente: per quanto siano simpatici, è vietato sia fare il bagno che toccare i cetacei. Una sola cosa semplice da ricordarsi: anche se vedete in cielo i proverbiali sette soli, portate dietro qualcosa per coprirvi che in mare fa freschino, una felpa con la zip può tornare utile. Dove uscire per l'osservazione cetacei a Tenerife? Tre indirizzi e altrettanti porti: Porto Colón, nel municipio di Costa Adeje, Porto di Los Cristianos, nel municipio di Arona, e Porto di Los Gigantes, da dove siamo partiti noi, nel municipio di Santiago del Teide.

Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes
Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes
Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes
Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes
Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes
Tenerife: osservazione cetacei a Los Gigantes

  • shares
  • Mail