Cosa vedere a Vienna: il Geymüller Schlössl

GEYM�LLERSCHL�SSEL

Costruito nel 1808 dal banchiere Johann Jakob Geymüller, è un vero gioiello del periodo Biedermeier, il periodo romantico viennese, realizzato attraverso un elegante mix di stili gotico, arabescanti ed indiani. Passato di mano in diverse occasioni, ha rischiato anche di essere smantellato dai nazisti a seguito dell'Anschluss del 1938, prima di essere ceduto al MAK, Museo Austriaco di Arti Applicate nel 1960.

L'interno è stato accuratamente rinnovato negli ultimi anni, quando si è cercato di arredarlo per ritrovare l'autentico spirito romantico del Biedermeier; probabilmente l'unica occasione per vedere com'era arredata un'abitazione viennese dell'epoca. Per il resto il palazzo oggi è utilizzato per mostre ed eventi particolari del MAK, quasi ne fosse una sorta di avamposto.

Ma sono forse i giardini che lo circondano la vera attrattiva del Palazzo: giardini dove si trovano installazioni di artisti contemporanei, come James Turrell e Hubert Schmalix, che alleggeriscono l'atmosfera, a volte pesante del Biedemeyer, dove con la bella stagione non è infrequente incontrare coppiette di innamorati passeggiare o fare un pic-nic seduti sul prato.

Il palazzo è aperto il sabato, da maggio a novembre, dalle 11 alle 18, mentre il giardino è aperto al pubblico, le prime domeniche di giugno, luglio ed agosto, fino alle 21. Ingresso 8 euro.

Foto | Gryffindor

  • shares
  • Mail