Cosa fare a Parigi

Caffè a Parigi

Come i veri appassionati della capitale francese sanno bene, Parigi non è solo Torre Eiffel, Pigalle, Montmartre e Notre Dame. Ci sono molti scorci, strade (rue Crémieux), vicoli, lungo Senna, giardini, percorsi e palazzi da scoprire e ammirare mentre si divora una baguette, come ad esempio quelle intorno a Canale St Martin, il Pont des Arts, che in primavera ed estate è affollato di artisti, fotografi, pittori e musicisti.

Fantastico passeggiare senza meta per le strade di Parigi, però è ancora più bello sapendo però di avere a disposizione una delle più capillari rete metropolitane del mondo, oltre alla possibilità di affittare le Velib, o l'ultimo arrivato in tema di mobilità urbana, il tuk-tuk elettrico gratuito.

Ma attenzione a Parigi è anche possibile prenotare una visita guida gratuita, con i ragazzi di Sandeman's New Paris tours, simpatici oltre che bravi; e lo sono davvero, visto che il servizio è gratuito, e i ragazzi possono contare solo sulle mance dei turisti contenti e soddisfatti. Se poi non conosciamo l'inglese, niente paura, organizzano anche il tour in spagnolo, all'italica vocazione dell' "arrangiamoci con quello che abbiamo".

Foto | Vassil Tzvetanov, Panoramas, extranoise, Zigar, D_P_R, Photogra Fer, Serge Melki, The Nickster, vl8189, Bob Jagendorf, ProblemKind, waitscm, Gabriele B.

Visitare un museo è quasi d'obbligo a Parigi, ma se pensate al Louvre è bene arrivare preparati, programmando in anticipo il percorso che si intende seguire, e sapendo che comunque ne vedrete solo una parte. Valide alternativa al Louvre sono il 104, con le esposizioni ed installazioni interattive (quelle da provare), il Musée Carnavalet, se siete interessati a conoscere la storia di Parigi, oltre, ovviamente, al Museo d'Orsay, che si è completamente rinnovato.

Abbandonarsi al romanticismo della città dell'amore, salendo per le strade che portano al Sacro Cuore, da cui godere una splendida vista della città, gratis e senza le file che invece vi attendo alla Torre Eiffel, per poi girovagare tra saltimbanchi, artisti di strada, ritrattisti e fermarsi per assistere alla performance di un mimo. Visitare un cimitero potrà sembrare poco romantico, ma portare un fiore al Père Lachaise, per deporlo sulla tomba di Oscar Wilde, è quasi d'obbligo per gli inguaribili romanticoni.

E poi c'è lo shopping, quello dei saldi, quello concettuale del Bercy Village, e quello fuori programma che ci si può ritrovare a far se si passa per la Galerie Vivienne.E ancora, acquistare del formaggio a Marie Cantin, una (o più) baguette, partecipare alle degustazioni di vino che tutti i sabati si tengono da Taillevent (prenotare con anticipo), assaporare l'atmosfera parigina al Café Laurent (tra l'altro vicino al Louvre), la miglior cioccolateria di Parigi, una crêpe al Breizh Café, e mangiare da Vivant, possono essere esperienze gradevoli, per conoscere meglio il lato conviviale di Parigi.

Ma non dimenticare di passeggiare per un mercato rionale parigino, quello più vicino al vostro hotel, o quello che avete visto con la coda dell'occhio durante la vostra camminata, per scoprire come i parigini si fidino più della qualità del piccolo commerciante che di quella dei supermercati, e del gusto estetico che riescono a infondere nella bancarelle di frutta e verdura, o in quelle di fiori.

Se poi siete stanchi e desiderosi di riposare, potete sempre approfittare dei bagni turchi della Grande Moschea, la prima moschea aperta a Parigi, dove per altro, se vi siete dimenticati di portare con voi gli indumenti intimi per i bagni, potete sempre gustare il tè verde e la pasticceria del Nord Africa.

Scattare bellissime e romantiche fotografie in quello che viene considerato il più grande e spettacolare set fotografico del mondo; il problema, all'arco di Trionfo come a Notre Dame, a Marais, come a Belleville, sarà quello di riuscire a prendere i tempi giusti al tempo e al traffico, per realizzare il nostro scatto perfetto. Se poi vogliamo avere qualche dritta su dove scattare le foto più belle, o vogliamo affinare la nostra tecnica, possiamo sempre approfittare dei servizi di Better Paris Photo.

Infine se vi trovate in vacanza a Parigi con bambini al seguito non potrete esimervi dal programmare una giornata al DisneyLand Paris, che quest'anno propone un nuovo spettacolo serale Disney Dreams!; se proprio non volete, o non riuscite, potete sempre organizzare un pic-nic nel parco sotto la Torre Eiffel, magari a base di pizza comprata lì vicino da Gusto Italia.

Detto di quanto si può fare a Parigi, ecco i consigli di Simona sulle 10 cose da NON fare a Parigi.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: