La cucina tradizionale di Milano si gusta da rest@duomo

La tradizionale cucina di Milano si gusta da rest@duomo, aperto tutti i giorni.

Risotto al salto e le tipiche polpette milanesi, i mondeghili: sono i due piatti forti serviti a Rest@Duomo, il punto di ristoro della Veneranda Fabbrica della cattedrale che ha aperto i battenti in concomitanza con la seconda giornata di Expo a due passi dalle guglie simbolo della città.

Un progetto, che nasce per iniziativa di Carlo Paganini, e che si fregia della supervisione dello chef Lino Valli, che vuole offrire un punto di relax ai visitatori dei tesori del Museo del Duomo e a tutti i turisti che ogni anno vengono ad ammirare il luogo e l'edificio simbolo di Milano. Nello stile del punto di ristoro, Rest@Duomo offre anche cestini di prodotti take away, oltre a menù dedicati per i celiaci e i vegetariani. Particolarmente affascinante poi la location, nella Sala delle Colonne del Grande Museo del Duomo, all'interno del complesso di Palazzo Reale. Aperto tutti i giorni dalle 8 alle 23.

Il Duomo, simbolo di Milano nel mondo, è una delle più grandi cattedrali gotiche in Italia ed in Europa. Patrimonio dei milanesi e dell’umanità, esprime da secoli, nella sua grandiosità, la devozione dell’Uomo verso il Divino e coinvolge le generazioni future in un impegno senza fine. Sicuramente da vedere a Milano. La Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano è lo storico ente preposto alla conservazione e valorizzazione della Cattedrale.

Intanto non si placano le polemiche per le devastazioni causate dai Black Block durante l'inaugurazione dell'Expo di Milano, con la Procura che indaga per devastazione, e chi pretende che si applichi fino in fondo la normativa prevista per il reato, che prevede pene fino a 15 anni di reclusione.

MilanoFabbricaDuomo

Foto Wikimedia Commons.

  • shares
  • Mail