I 10 stati più felici del mondo del 2015

I 10 stati più felici del mondo del 2015, secondo il rapporto delle Nazioni Unite

Cos'è che ci rende felici? Basta la bontà del finissimo cioccolato a renderci felici (certo, non aver proprio alcun disoccupato aiuta)? O forse è poterci immergerci in calde acque termali che ci stampa un allegro sorriso sul viso? O sono i concerti estivi rock e jazz a renderci la vita più piacevole?

Ovviamente no, non sono solo le attività divertenti che rendono uno Stato e i suoi abitanti felici, secondo il terzo rapporto mondiale sulla Felicità, pubblicato dalla Sustainable Development Solutions Network per le Nazioni Unite proprio in questi giorni d'aprile.

Però sembra certo ormai che le persone che vivono nei paesi più felici hanno un'aspettativa di vita più lunga e maggiore sostegno sociale, un'esperienza di quotidianità più generosa, più libertà di fare scelte di vita, minori percezione della corruzione e, si, hanno anche un prodotto interno lordo pro capite più elevato.

Tra tanti stati c'è anche il piccolo paese di Bhutan, un paese famoso perché oltre al PIL, misura la "Felicità Interna Lorda" della sua gente. Un esperimento orwelliano o un esempio da seguire? Attraverso il rapporto felicità, la Sustainable Development Solutions Network spera di incoraggiare i governi del mondo a porre azioni per misurare e migliorare la felicità della propria gente.

"Non c'è una sola chiave per la felicità", ha dichiarato Jeffrey Sachs, direttore della rete e un professore di economia presso la Columbia University. "Tutti questi paesi fanno bene in diversi modi. Essere ricchi è un bene, ma è solo una parte della storia. Avere fiducia nel prossimo, un governo con poca corruzione, una società in cui le persone sono generose e una forte componente del volontariato, tutti questi sono importanti fattori per la felicità."

I 10 stati più felici del mondo del 2015


I 10 stati più felici del mondo del 2015
Foto Weltreis.

  • shares
  • Mail