Napoli, per gli inglesi è la città più bella d'Italia

Un reportage del Telegraph proclama Napoli come la città preferita dagli anglosassoni

Già il titolo è abbastanza esplicativo. "Naples: Passion and death in Italy's underrated gem", ovvero Napoli: Passione e morte di un gioiello sottovalutato in Italia. Con questo titolo il Telegraph, noto quotidiano inglese, ha decretato Napoli come città più amata dagli anglosassoni.

Il quotidiano online elenca le bellezze di Napoli, in un reportage pubblicato da Stanley Stewart, che parla di una città "vibrante, caotica e gloriosamente fatiscente, Napoli è un luogo dove la vita, il romanticismo e la morte sono intrecciate con passione".
Tante le cose da vedere a Napoli, dal Museo Archeologico alle bellezze di Pompei, di cui elogia in particolare "i liberi costumi", ma anche la vitalità della città, l'architettura, il buon cibo e la gente sempre cordiale e passionale. Passione che a Napoli, si trova ovinque, scrive, "Lo dicono anche le mura di Napoli affollate con dichiarazioni d’amore mozzafiato. Ti Amo, Maria, Tu sei il mio destino, Luca, Sposami, Gabriella. Sogno dei tuoi baci, Livia. Aspettami, Marco".

“In questa atmosfera inebriante, mi sono innamorato di Napoli… è oscuramente e meravigliosamente bella” con il suo centro storico. “E’ anche cruda, passionale, segreta, generosa, fatiscente, gloriosa, vibrante, e sfacciatamente corrotta e corruttrice. La amo nella teatralità, nel caos orientale delle sue strade, nell’architettura che ha avuto inizio con gli antichi greci e si è conclusa con il Barocco... Amo i suoi bar  trasandati dove il caffè viene servito zuccherato; la pasticcerie con le delicate sfogliatelle; le friggitorie e le pizzerie con i ruggenti forni a legna e spumeggianti pizze; il dorato, gli specchi smussati da Belle Epoque del Café Gambrinus; l’imponenza del Teatro San Carlo, il più antico d’Europa".

Ma quello che il giornalista adora in assoluto è "la sua resistenza alla gentrification", termine che gli inglesi usano per spiegare i cambiamenti fisici e sociali in quei quartieri popolari di Londra dove si sono stabilizzati gruppi di classe media. A Napoli la gentrification non sanno neanche cosa sia, per fortuna, così la città ha resitisito "all'invasione di altre classi".

L'elenco delle bellezze di Napoli si sgrana come un rosario, tra le chiese, i quadri di Caravaggio, il Cristo Velato a  Cappella Sansevero, Capoodimeonte, la Napoli sotterranea, le processioni dei santi e delle Madonne e tanto, tanto altro. Veramente tanto, visto che nel sondaggio lanciato dal Telegraph Napoli è la preferita dagi inglesi, con il 36 per cento delle preferenze. Seguono Roma, Firenze, e Venezia.

 Napoli

Napoli

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: