Dove andare in Primavera, a Bosa alla scoperta dei vini della Sardegna

Primavera a Bosa in Sardegna, per scoprire la malvasia, e la tradizione e cultura di un bel "pezzo" di isola.

La 'Primavera della Malvasia' è una manifestazione che si terrà nelle giornate del 2-3 Maggio 2015 e avrà come obiettivo la valorizzazione e promozione delle eccellenze vitivinicole, agroalimentari, turistiche e artigianali legate a Bosa, 7.000 abitanti sulla costa centro occidentale della Sardegna, famosa per essere l'unico centro della Sardegna edificato accanto all'estuario di un fiume, che è navigabile con imbarcazioni a basso pescaggio per circa 6 chilometri.

L'appuntamento, della durata di due giornate, sarà articolato in due distinte sezioni. Una riservata ai convegni, di sicuro interesse per gli esperti del settore viti vinicolo, l'altra dedicata alla scoperta delle produzioni enologiche, agroalimentari, artigianali, delle tradizioni del territorio e delle attrattive turistiche della zona, quella che insomma è più alla porta di noi "comuni" turisti.

Per tutti ci saranno comunque spazi espositivi dove gli esperti eno-gastronomici ed i sommelier organizzeranno degustazioni guidate, attraverso un percorso sensoriale basato sull’utilizzo della Malvasia come prodotto dominante, in abbinamento al cibo o sotto forma di ingrediente di ricette varie. Da non perdere però anche la possibilità di visitare le cantine storiche, dove tradizionalmente si produce il vino Malvasia, e il tour dei vigneti, dove degustare la Malvasia alla presenza dei produttori.

bosa 2 in sardegna

Ma non è tutto, perché sfruttando l’eccezionalità paesaggistica dell’itinerario dello storico Trenino Verde, che vede nella Bosa-Macomer una delle tratte più affascinanti del percorso su binari in Sardegna, si attraverseranno le valli e le colline che ospitano i vigneti di Malvasia, seduti sulle carrozze storiche del trenino, adibite per le degustazioni guidate del vino e in concomitanza di soste nei punti più suggestivi di un percorso di straordinaria valenza paesaggistico-ambientale.

E per finire, durante questa due giorni di maggio, saranno organizzate visite guidate ai siti del Grifone, al Museo del Grifone a Montresta, al Museo Casa Deriu a Bosa, al Museo del Vino a Magomadas, alla Casa della tecnologia Contadina a Suni, alla Museo dell’Asfodelo a Flussio, lungo la strada dei murales a Tinnura, un'escursione fluviale sul Temo, escursioni marine specialistiche, canoing fiume-mare, cicloturismo, visite guidate ai monumenti storico-archeologici del territorio. Su prenotazione nei giorni 1-2-3 maggio 2015. Tutto organizzato dall'Associazione Culturale Sardinieri, tutto su prenotazione (tel. 349.7269820 – email: stampa@sardineri.it) nei giorni 1-2-3 maggio 2015.

Per soggiornare a Bosa, l'idea giusta può essere quella di scegliere l’albergo diffuso Corte Fiorita, che dispone di 84 posti letto, suddivisi tra camere e miniappartamenti, tutti dotati di tv color satellitare, phon, riscaldamento autonomo, aria condizionata, frigo bar, bagno, biancheria da camera e da bagno

bosa in sardegna

Foto Gzzz e Viscardo Squartini.

  • shares
  • Mail