Aeroporto di Schiphol, saluti speciali con gli striscioni di Banner Kiosk

banner kiosk

Banner, gli italiani striscioni, per salutare i propri cari appena sbarcati in aeroporto, ma anche per farsi trovare dai lontani cugini australiani, conosciuti solo grazie ad ingiallite fotografie di nostro marito. Nell'aeroporto di Schiphol ad Amsterdam (quello del primo parco aeroportuale del mondo), adesso si può.

BannerXpress, così si chiama il servizio inventato da una ditta olandese che, dopo averne installato uno in aeroporto sei settimana fa, visto il successo, ha deciso di replicare all'interno di altri aeroporti, ed in prossimità degli stadi olandesi.

L'idea è venuta a due ragazzi olandesi, Thibaud ed Olivier, osservando le persone all'aeroporto di Schiphol (AMS) dare il benvenuto con striscioni fatti in casa, a ​​base di lenzuola e vernice. Il successo è stato inaspettato, anche perchè la macchinetta, oltre ad essere utilizzata per accogliere i passeggeri che sbarcano, grazie al passaparola, ora produce anche striscioni per le feste dei bambini e per gli incontri sportivi.

Uno striscione in 90 secondi; BannerXpress consente agli utenti di scegliere le dimensioni degli striscioni (40 cm, 1,3 o 3 metri), lo sfondo ed il testo, grazie ad un touchscreen; la composizione viene quindi stampata su di una tela speciale in circa 90 secondi; 9,95 euro per lo striscione da 1,3 metri.

Via OutPut.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: