Itinerari in Italia: il Cammino di San Benedetto

il Cammino di San Benedetto, 310 chilometri alla scoperta dell'Italia sconosciuta ma bellissima

L'itinerario religioso più noto in Italia è quello della via Francigena, percorso nei secoli da migliaia di pellegrini che da Canterbury in Inghilterra arrivavano a Roma. Fu soprattutto all'inizio del secondo millennio che l'Europa fu percorsa da una moltitudine di persone, tutte alla ricerca della Perduta Patria Celeste.

Il più famoso itinerario ma non l'unico, visto che in Italia possiamo anche decidere di percorrere l'antico Cammino di San Benedetto, 310 chilometri che scorrono da Norcia, alle propaggini dei bellissimi Monti Sibillini, a Subiaco, nell’alta valle dell’Aniene, fino a Cassino, nella valle del Liri, attraversando i luoghi più significativi della vita di san Benedetto da Norcia, e il cuore di un’Italia bellissima e sconosciuta.

San Benedetto, nato nel 480 a Norcia in Umbria, è ritenuto da molti il fondatore dei moderni ordini monastici occidentali, proprio per aver fondato l'ordine dei Benedettini, famosi per il loro motto, Ora et labora (prega e lavora), che esprime l'importanza che l'ordine attribuisce alla vita contemplativa coniugata al lavoro manuale.

E quindi non deve stupire se la proposta è quella di riscoprire una propria dimensione spirituale percorrendo questo itinerario a piedi, in 16 giorni con tappe da 20 chilometri circa, o in bicicletta, in sette giorni, con tappe da circa 45 chilometri. Un percorso alla portata di tutti, con le tappe più difficili quando si attraversano i Monti Reatini e i Lucretili, con la possibilità in ogni punto di trovare un alloggio, in sistemazioni religiose, bed e breakfast ed agriturismi.

Norcia_piazza_san_benedetto-1

Foto Hans Peter Schaefer.

  • shares
  • Mail