Cosa non fare quando si viaggia: mandare gli sms

Avere una Balena accanto a se, e non accorgersene. Colpa di un sms.

Ci sono eventi, più o meno eccezionali, che ci si presentano una sola volta nella vita; accadimenti che rimangono impressi nella memoria e ritornano nelle stessa storia raccontata a cena con gli amici, come la storia di questi due sub, che hanno rischiato di fare la fine di pinocchio, e di venir (involontariamente) inghiottiti da delle balene (il video).

Personalmente mi accontento di come quella volta lì che, mentre guidavo per la strada delle Key West, ho quasi messo sotto una gigantesca e coloratissima iguana, che si riscaldava tranquilla sull'asfalto bollente della strada. Mi è capitato, e la fortuna è stata non averla investita, oltre ad averla vista. O di quando ho visto due delfini nuotare tranquilli a pochi metri da me, mentre nuotavo a Sombrero Beach, bellissima spiaggia da cartolina, sull'isola di Marathon.

E poi c'è chi si perde attimi di meraviglia, come questo ragazzo, seduto su di una piccola barca a vela, che non si accorge delle evoluzioni di una balena a pochi metri di distanza da lui. Doppiamente sfortunato, visto che lì vicino c'era un cacciatore di balene, armato di sola macchina fotografica, che ha ripreso l'attimo e l'ha postato su Instagram, con il titolo "Il segno dei tempi" e questo commento:

"Ehi amico. Smettila di mandare gli sms. C'è un'enorme megattera a due metri dalla vostra barca!.!"

Forse si trattava di qualche comunicazione importante, di un messaggio urgente che non poteva essere rimandato, certo che questa fotografia fa molto pensare, a quanto siano cambiate le nostre priorità, e a come, alle volte, siamo più portati ad essere spettatori, piuttosto che attori. Anche quando questo significa solo dare attenzione al mondo che ci circonda.

distratto da balena

Via The Telegraph.
Foto @esmith_images/Instagram?.

  • shares
  • Mail