Carnevale 2015, la data di inizio per il rito romano

Quest'anno il Martedì Grasso cade il 17 febbraio

Martedì 17 febbraio 2015. Carnevale Fano. La parola "carnevale", infatti, deriva dal latino carnem levare e indicava l'ultimo giorno di banchetto e festeggiamenti prima del digiuno.

Parate mascherate, dolci mega calorici, sfilate di carri allegorici, battaglie di arance, pupazzi di cartapesta che irridono i potenti di turno, tutto questo è Carnevale, la festa in cui, come dice il proverbio "ogni scherzo vale".

Una festa presente nella tradizione cattolica, anche se alcuni aspetti della celebrazione del carnevale li ritroviamo in festività ben più antiche, come per esempio le dionisiache greche (le antesterie) o i saturnali romani, feste in cui per alcuni giorni si realizzava un temporaneo scioglimento dagli obblighi sociali e dalle gerarchie per lasciar posto al rovesciamento dell'ordine, allo scherzo e anche alla dissolutezza.

Per la tradizione cattolica, invece,  il Carnevale ha inizio con la "Domenica di Settuagesima" (la prima delle nove che precedono la Settimana santa secondo il calendario gregoriano) e finisce il martedì precedente il mercoledì delle ceneri, detto Martedì Grasso,  che segna l'inizio della quaresima. Il momento culminante si ha quindi dal giovedì grasso fino al martedì successivo, ultimo giorno di carnevale.

Quest'anno il calendario secondo il rito romano porterà grandi festeggiamenti dal giovedì 12 febbraio fino al culmine, martedì 17 febbraio. In questi giorni in tutta Italia si celebrerà il Carnevale, ognuno con i propri usi, costumi e tradizione. Un'eccezione vale per Milano, dove si segue il rito ambrosiano e quindi il Carnevale continua fino al sabato successivo al martedì grasso.

 

  • shares
  • Mail