Il Carnevale di Trinidad 2015

Il Carnevale di Trinidad 2015, il più popolare ai Caraibi.


carnevale di trinidad

Tutti pazzi a Trinidad e Tobago per il Carnevale. Si dice, che gli isolani, se non festeggiano il carnevale è solo per organizzare i preparativi al Carnevale. Di certo il Carnevale è l'evento più significativo nel calendario culturale e turistico delle isole, con numerosi eventi collettivi di "contorno". Tradizionalmente associato al calypso, negli ultimi anni è letteralmente esplosa la passione per la soca, che combina il suono melodico del calypso con il ritmo ipnotico delle percussioni.

I concorsi musicali costituiscono gran parte dei festeggiamenti per il Carnevale; essere nominato il re del Calypso è uno dei più grandi onori del paese, e la gara è uno degli eventi clou della televisione. Onore che arriva accompagnato da una un'auto di lusso e un grande premio in denaro. Ma accanto al re del Calypso, c'è quello della Soca, e quello per le percussioni.

Il clou del Carnevale è la festa del J'Ouvert, che quest'anno cade il 16 febbraio, che inizia in piena notte, le quattro del mattino, dell'ultimo lunedì di carnevale. Nell'oscurità i diavoli, demoni e folletti dell'isola, si impadroniscono della festa, riportando in vita i riti più ancestrali ed oscuri della tradizione. E l'occasione giusta per perdere ogni inibizione, vestendosi di olio o cioccolata, o perdendosi per strada, anche l'ultimo indumento.

E martedì grasso che inizia puntualmente alle 8 del mattino, con migliaia di perone in maschere e costume, pronte e impazienti, in attesa della loro possibilità di pavoneggiarsi davanti alle telecamere, non appena le bande hanno finito di fare le proprie sfilate. Un carnevale veramente sentito, direi "sudato", sicuramente multi-culturale per un'isola che ha sempre accolto le genti di tutto il mondo.

Foto Jean Marc.

  • shares
  • Mail