10 cose da vedere a Dublino



Dublino è tante cose; è la capitale d'Irlanda e dell'isola, è l'emporio di schiavi vichingo e la città del guado sullo stagno nero, è la città di Molly Malone e di Michael Collins, quella di Oscar Wilde e di George Bernard Shaw, degli U2 e e Sinead O'Connor, della Guinnes, dei pub, dei giovani, insomma, Dublino è un mucchio di cose diverse, e forse è per questo, che a noi italiani piace così tanto.

Voli diretti per Dublino; oggi si arriva a Dublino dall'Italia con i voli diretti della Ryanair, che parte da Bergamo, Roma Ciampino, Alghero, Pisa e Torino, e della Aer Lingus che parte da Roma Fiumicino, Milano Linate, Milano Malpnesa, Napoli, Bologna e Catania; guarda caso, due tra le low cost più attive del vecchio continente.

Su Travelblog abbiamo parlato del James Joyce Centre e il Dublin Writers Museum, del Convention Centre, di Dublinia, del Killiney Hill Park, come anche delle feste (San Patrizio, Capodanno, del Bloomsday Festival) e delle 10 cose da non fare assolutamente.


    10° Le mummie nella chiesa di St. Michan, che devono l'eccezionale stato di conservazione al micro - clima che si è creato nella cripta della chiesa dove sono esposte. Forse si deve proprio a queste mummie (tra le quali il vichingo segato in due perchè troppo alto) l'ispirazione di Bram Stoker per il suo Dracula. Visite guidate (sempre che riusciate a star dietro all'inglese delle guide locali) a 3,5 euro. Foto Jeanne boleyn.


    9° Kilmainham Gaol, il carcere dove sono passati tanti patrioti irlandesi, Collins compreso; qui è stato anche girato il film ed un video degli U2 (com'erano giovani!!). Oggi è un museo che conduce i visitatori lungo la storia recente dell'Irlanda; poco fuori da Dublino (conviene prendere il bus). 6 euro l'entrata . Foto Sean Munson.


    8° Collins Barracks, le Caserme Collins (si sempre Michael) , oggi ospitano il Museo Nazionale d'arte e storia irlandese. Storia militare, ma soprattutto oggetti artistici, che spaziano dalle monte, ai mobili, fino alle ceramiche (ci sono anche reperti etruschi, anche se non significa che furono loro a portarli sull'isola...). Aperto tutti i giorni, si visita in 4 ore, e si entra gratis. Foto infomatique.


    6° Cattedrale di St. Patrick, la più grande Cattedrale della città, affonda le radici nel XII secolo, quando i Normanni la elevarono a Cattedrale. Dedicata a San Patrizio, l'evangelizzatore d'Irlanda, patrono anche di Boston dove forte è la presenza di discendenti irlandesi, imperdibile sotto Natale quando nelle sue navate le voci del coro. Foto Porsche997SBS. Entrata a 5,50 euro.


    5° Il cimitero di Glasnevin, che dal XIX secolo accoglie sia i protestanti che i cattolici, visto che a quest'ultimi venivano impedite le funzioni funebri in quello che era il principale cimitero cittadino. Molto suggestivo, dispone di un ottimo centro visitatori e di un piccolo museo. Visite guidate, a volte anche in costume, a 6 euro. Foto infomatique.


    4° Trinity College, il più antico college d'Irlanda, uno dei più noti in tutto il mondo. Campus ed Università si trovano nel centro cittadino (in pratica ci arrivate per forza se visitate Dublino), ed è liberamente visitabile nelle aree aperte al pubblico, ma forse vi potrebbe interessare sapere che potreste contare sull'aiuto di studenti per una visita guida al college (e magari vi racconteranno degli aneddoti su Oscar Wilde). Foto Pilgab.


    3° Il castello di Dublino, non vi aspettate però un castello stile Neuschweinstein, anche perchè dell'originale fortezza anglo-sassone, è rimasta solo una torre e parte delle mura. Ma nonostante manchi dell'imponenza e spettacolarità di tanti altri castelli, è da visitare, con una guida, che ve ne farà rivivere la storia. All'interno due musei, giardini, importanti uffici governativi, visitabili gratis tutti i primi mercoledì del mese. Foto Donaldytong.


    2°I pub (almeno 1, Temple Bar per esempio) di Dublino, dove rilassarsi con un'ottima pinta. Quasi immancabile il sottofondo di note, per tutti i gusti, anche live. C'è solo l'imbarazzo della scelta, ma se cercate una guida sicura, cercate sulle pagine (in italiano) di Irlandando. Foto Trevah.


    1° Dublino, semplicemente Dublino, semplicemente andare a zonzo per le strade. Grafton Street con i suoi negozi e la statua di Molly, o'Connel street la più grande della città, Henrietta Street con i primi palazzi in stile Georgiano, Dawson Street con i suoi negozi, Harcourt Street, Camden Street, Wexford Street e Leeson Street per la concentrazione di pub. O seguendo un percorso ragionato, sulle tracce degli U2, dei grandi poeti, della buona birra. Foto decade_null.
  • shares
  • Mail