Ponte dell'Immacolata 2014 a Madrid in Spagna

Ponte dell'Immacolata 2014, 3 o 4 giorni perfetti per scoprire la bellezza e la movida di Madrid.

Come tutte le grandi capitali e città d'Europa, per conoscere Madrid occorre tempo, ma se non si ha la possibilità di trascorrere almeno una settimana nella capitale spagnola, si può almeno approfittare dei 3-4 giorni del Ponte dell'Immacolata, per regalarci un city-break a Madrid.

Madrid, come Barcellona, è una destinazione perfetta per il ponte, anche perché si può partire con la sola carta d'identità, senza conoscere lo spagnolo o l'inglese, con il bancomat, e una delle tante compagnie aeree che in due ore volano dall'Italia alla Spagna; solo per dare qualche idea, da Milano c'è l'Iberia, da Pisa la Ryanair, da Roma Air Europa, ma si può partire anche da Bologna, sempre con la Ryanair.

Con una città con così tanta storia, e così abituata al turismo, non c'è che l'imbarazzo della scelta da quale zona partire per le nostre passeggiate. C'è la Gran Vía, dove non si dorme mai, la Latina per i giovani e gli amanti delle Tapas, il Barrio de las Letras, per gli amanti della letteratura, Chueca,la zona della movida degli omosessuali, Salamanca per lo shopping e la zona di Alonso Martínez, con i suoi pub e piccole discoteche.

A Madrid abbiamo dedicato tanti post, ma tutti partono dal Museo del Prado, uno dei musei più famosi del mondo, e dal Palazzo Reale.

Come anche da organizzare sono le visite nelle maggiori piazze cittadine, perché in Spagna, come in Italia, la vita è in piazza. E allora le piazze da visitare sono quelle di Plaza Mayor, Plaza de España e Plaza de Castilla, cui si aggiunge la famosa Puerta del Sol. Forse il centro stesso della movida a Madrid.

E poi abbiamo il Mercado de La Cebada e il Mercado de San Miguel, per scoprire come vivono e cosa mangiano i madrileni, il parco del Retiro, se ci vogliamo riposare, il Tempio de Debod, se siamo romantici, e la Catedrale de la Almudena, per finire con la maggiore chiesa della città.

Tra le curiosità vi segnalo Casa Botin, il più antico ristorante di Madrid, il centro della Spagna (cercate la placca) davanti alla Casa de Correos a Puerta del Sol, il Mirador, uno stranissimo edificio, la stazione fantasma di Chamberì e Cava Baja, vicino a Plaza Major, un tempo rifugio dei musulmani, oggi pieno di pub e ristoranti.

museo del prado a madrid

Foto Fanghong.

  • shares
  • Mail