New York, riapre la metro di Fulton Street al World Trade Center

Dopo 13 anni dall'attentato alle Twin Towers riapre la stazione metro di Fulton Street

11 settembre 2001, 10 novembre 2014. Dopo tredici anni dall'attentato alle Torri Gemelle ha riaperto la stazione della metropolitana di Fulton Street, a New York, chiusa in seguito ai danneggiamenti subiti dall'attacco terroristico.

La stazione metro riapre totalmente rimodernata e tecnologica, in acciaio e vetro, costata 1,4 miliardi di dollari (circa 1,1 miliardi di euro). E' tra i più grandi hub della Grande Mela e il principale interscambio nel quartiere Lower Manhattan.
I lavori, iniziati nel 2005, hanno subito rallentamenti e ritardi, come nel 2012 a causa dell'uragano Sandy che ha colpito bruscamente la città.
Nella stazione di Fulton Street vi confluiscono tutte le principali linee della metro newyorkese e si calcola un'affluenza di 300 mila persone al giorno che passeranno per quest'hub.
Il World Trade Center avrà di nuovo la sua stazione di collegamento con il resto della metropoli, stazione che è stata dotata di tutto: al suo interno ci sono infatti circa 2 mila allarmi anti-incendio, quasi 6 mila metri quadrati di pavimentazione in granito e oltre 50 schermi animati per le informazioni di servizio, aggiornate in tempo reale.
E poi negozi e uffici in uno spazio commerciale di 6.130 chilometri quadrati  e un sistema di illuminazione a luce naturale irradiata da un soffitto a specchi chiamato Oculus, realizzato dal designer e architetto James Carpenter.

Scopo di questa moderna costruzione: rendere la stazione di Fulton Street un simbolo della rinascita dopo il Ground Zero, oltre ad essere un punto nevralgico e polo centrale di attrazione turistica.
Il Fulton Center sarà collegato al World Trade Center Transportation Hub attraverso un tunnel lungo 105 metri che aprirà però a dicembre del 2015.
Da qui partiranno ben nove linee: A, C, J, R, Z, 2, 3, 4, 5.

Date uno sguardo alla gallery.

 

Fulton Street
Fulton Street

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail