I taxi dell'aeroporto di Amsterdam sono berline elettriche

All'aeroporto di Amsterdam arrivano i taxi elettrici di lusso.

L'aeroporto Schiphol di Amsterdam, uno dei migliori aeroporti europei da molti punti di vista, già a giugno aveva annunciato che il bando di concorso (magari da quelle parti sono più veloci) per la fornitura di 100 taxi elettrici, era stato vinto dalla Tesla Modello S, che è utilizzato dalle tre compagnie ( Netherlands BV, Willemsen -de Koning BV e Bergisch, Book & Hoff Frissen BV. ) autorizzate ad operare in aeroporto.

Un'iniziativa che ha avuto successo, almeno secondo le interviste realizzate per questo video, dove compaiono due nostre connazionali (molto carine).

Tesla Motors è un gruppo statunitense, con sede a Palo Alto il California, che si è posta l'obiettivo di produrre automobili elettriche per il mercato di massa. IL Modello S, arrivato in Europa nel 2013, è una berlina di alta gamma, che presto introdurrà, come ci raccontano quelli di Autoblog (gli esperti di motori di Blogo), un'App per accendere il motore.

100 taxi Tesla Model S sono quindi entrate in servizio per espressa volontà della società di gestione dell'Aeroporto, che in un'ottica tutta italiana, forse non si sarebbe dovuto neppure porre il problema di quali modelli utilizzano le compagnie di taxi. Ma evidentemente da quelle parti si ragiona diversamente, in termini di sistema, e di sostenibilità complessiva.

E una mente fertile, votata all'innovazione, deve essere il segno distintivo di tutti quanti gli operatori che lavorano a Schipol, visto che appena qualche settimana fa, nello stesso aeroporto, la KLM ha introdotto un nuovo servizio di restituzione degli oggetti smarriti in cabina, che ha in un simpatico beagle, il proprio elemento di punta.

aeroporto amsterdam
Foto Wikimedia Commons.

  • shares
  • Mail