Guida ai musei dedicati ad Alfred Nobel

Due sono i musei dedicati alla figura di Alfred Nobel, con mostre permanenti e itineranti

Alfred Nobel, inventore della dinamite, per evitare che tutti lo ricordassero come "il mercante di morte" (così scrisse un necrologio pubblicato erroneamente quando ancora era in vita), decise di istituire un Premio, il Nobel appunto, che servisse all'umanità e fosse visto come uno dei più prestigiosi riconoscimenti per la ricerca nei campi "che aiutano l'Uomo a vivere degnamente".

Oggi Alfred Nobel, oltre ad avere un premio che porta il suo nome, ha anche due musei a lui dedicati, con mostre tematiche, molte temporanee altre itineranti, che portino l'opinione pubblica a conoscenza di questa figura. Vediamo quali sono.

Il primo è  il Il Nobelmuseet  il museo del Nobel che sorge a Stoccolma in uno degli edifici settecenteschi più belli della capitale svedese, che una volta ospitava la Borsa. Il Museo è stato inaugurato nella primavera del 2001, in occasione del centenario del Premio e presenta al suo interno mostre temporanee, oltre ad una collezione permanente, per farvi conoscere tutti i segreti di Nobel.
Qui troverete tutte le info relative agli orari e al programma del Museo, che ha una particolarità: organizzare mostre itineranti  tematiche, che arrivano in ogni parte del mondo, ad est come a ovest, per diffondere l'operato di quest'uomo.
Partirà a breve - il 30 ottobre 2014 - "The Nobel Prize: Ideas Changing the World", visitabile fino all'11 dicembre 2014 ed allestita a New Delhi, in India. Cinque padiglioni tematici per presentare l'uomo, i suoi lavori, l'istituzione del Premio e i suoi vincitori.

994051_10152038962227463_413052828_n

Il secondo polo museale si trova invece a Karlskoga e anch'esso è interamente dedicato  alla vita di Alfred Nobel. Il museo sorge nella Björkborn Manor, residenza dove Nobel costruì  un laboratorio, tuttora esistente, nel quale oggi i visitatori possono osservare i suoi lavori scientifici.
Inaugurato nel 1970, il museo presenta inoltre molte mostre permanenti, più diverse esposizioni temporanee e la ricostruzione particolareggiata della sua dimora e della sua biblioteca, oltre a molti pezzi originali provenienti dal suo laboratorio.

bannerNobelsLaboratorium

Credits | Facebook

  • shares
  • Mail