«Alitalia sta tenendo sequestrate 247 persone da 2 ore e mezza...» Così Gilioli su Facebook

Con simpatia e faccine, Alessandro Gilioli, giornalista de L'Espresso aggiorna i propri "amici" su Facebook a proposito di una surreale situazione sul volo Az610 in partenza da Fiumicino

18.18: il volo è ufficialmente decollato alle 18.17.

Schermata 2014-10-08 alle 18.10.05

18.03: il volo risulta partito, con "appena" 3 ore e 18 minuti di ritardo.

Alitalia

Always Late In Taking off, Always Late In Arrivals è una poco piacevole battuta-acronimo che riguarda Alitalia. Ed è la battuta che cita Alessandro Gilioli per condire di un po' di colore un suo "status" su Facebook, con il quale racconta le disavventure dei passeggeri del volo Az610 in partenza da Fiumicino. Una partenza prevista a questo punto 3 ore fa.


Questo il testo dello status pubblico:

Alitalia sta tenendo 247 persone sequestrate da due ore e mezza sul volo Az610 fermo in pista a Fiumicino.

Vi scrivo dalla prigionia. Hostess e steward, poracci, cercano di calmare le genti gettando taralli. Ma il comandante si rifiuta di aprire le porta e la tensione sale.

Penose ed evidenti bugie sulle cause del grandioso ritardo.

Anche gli ultimi americani che l'ignoravano hanno appreso la famosa battuta sull'acronimo (Always Late In Taking off, Always Late In Arrivals).

A proposito, mandateci i marines, l'Isis, l'arbitro Rocchi, Genny a Carogna, chi vi pare, ma liberateci! Aiuto. :)

C'è lo smiley alla fine, a stemperare un po' il tutto, ovviamente.

Sul sito di Fiumicino, cercando il volo in questione (e facendoci, inevitabilmente, i fattacci privati del collega circa la destinazione), si trova un ritardo dichiarato di 3 ore. Per il momento

Fiumicino

Verificando su Flightradar24.com, si può notare come il volo AZ610, effettivamente, sia molto spesso in ritardo.

Alitalia AZ610

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail