I viali reali e le piazze di Monaco di Baviera

Monaco di Baviera lungo i suoi viali reali.

Maximilianstrasse

Se al referendum per l'indipendenza della Scozia ha vinto il no, e in Spagna si discute animatamente sulla validità del prossimo referendum della Catalogna, io sono sicura che se domani si votasse per l'indipendenza della Baviera, i bavaresi voterebbero per il Freistaat Bayern; il libero stato della Baviera.

Il fatto è che i bavaresi, i "terroni" della Germania, hanno sempre mal digerito il predominio della Prussia, e ancora oggi a Monaco di Baviera è molto sentita al rivalità con la capitale Berlino. Del secolo di storia del Regno di Baviera nel XIX secolo, rimangono alcune vestigia, come il Maximilianeum, il palazzo reale voluto dal padre del Re "matto" Ludovico II, quello del castello delle favola di Neuschwanstein (e di altri 6 castelli), ancora amato dai bavaresi.

Oltre alle storie del Re matto, di come probabilmente fu ucciso, e dei castelli, in città rimangono alcuni palazzi, grandi viali e piazze che plasticamente proclamavano l'importanza e la grandezza della capitale del regno: Monaco di Baviera. Briennerstrasse, Ludwigstrasse, Maximilianstraße e Prinzregentenstrasse, quattro viali reali, ciascuno con il proprio stile, facilmente riconoscibile da quello degli edifici che vi si affacciano.

Briennerstrasse neoclassica, Ludwigstrasse, nel primo tratto rinascimentale italiana, poi romantica ma sempre secondo il gusto italiano, Maximilianstraße neo-gotica e Prinzregentenstrasse, forse il viale più bavarese di tutti. Stili ed importanti edifici cittadini (quelli sopravvissuti o ricostruiti dopo la guerra).

Così lungo la Briennerstrasse, da Odenonsplatz a Königsplatz, si trova la Braunes Haus, sede del partito nazista, lungo la Ludwigstrasse, da Odeonsplatz a Siegestor, si affacciano l'Università Ludwig Maximilian e la Chiesa di San Ludovico, lungo la Maximilianstraße, che parte da Max-Joseph-Platz, ovviamente il Maximilianeum, oggi sede del parlamento bavarese, e lungo Prinzregentenstraße, che parte da Prinz-Carl-Palais, l'Haus der Kunst, il Museo Nazionale Bavarese e la Schackgalerie.

Maximilianeum di Monaco di Baviera

Foto Wikimedia Commons.

  • shares
  • Mail