Sulle orme di Sherlock Holmes: a Londra cercando il mitico detective

Vera icona della letteratura a sfondo investigativo, Sherlock Holmes conquista gli amanti dei gialli che vogliono scoprire la location dei libri e dei film a lui dedicati.

Come può un personaggio di fantasia diventare un eroe, un modello, un mito da non dimenticare? Succede quando la fantasia di uno scrittore, in questo caso Sir Arthur Conan Doyle, crea un personaggio dall’intuito proverbiale, capace di risolvere casi intricati e difficili.

Nasce così Sherlock Holmes che intere generazioni amano e il protagonista di romanzi gialli e racconti, ispira tanto da convincere i turisti a recarsi nei luoghi simboli del suo lavoro.

La location principale, ovviamente, è Londra e ogni buon ammiratore deve per forza iniziare il suo giro da Baker Street al 221 b che è l’indirizzo della residenza di Sherlock Holmes. Questa zona ormai è famosa proprio per lui e idealmente qui si doveva trovare una casa georgiana di cui però non ci sono più tracce. In verità, il luogo dove ha lavorato e vissuto, è situato tra 237 e 241 sempre nella medesima via. In Marylebone Road, davanti all’omonima stazione, basta alzare gli occhi per trovarsi davanti una statua in bronzo del grande detective, grande circa nove piedi.

Già che siete di passaggio, non potete non fermarvi al Museo di Sherlock Holmes, dove è stato ricreato il noto studio descritto nei testi che parlano di lui. Tra le stanze, c’è la camera da letto del dottor Watson e appunti scritti da Holmes in persona. Evitate, però, le ore di punta perché potreste incontrare lunghe code e munitevi di biglietto prima. Al primo piano, in particolare c’è lo studio dove con il dottor Watson rifletteva sui casi. L’arredamento è uguale a quello che si vede nei film. Al secondo piano, invece, si trova la camera della signora Hudson e quella del dottor Watson con vari effetti personali. Al terzo piano, infine, sono allestite scene tratte dai romanzi con tanto di statue di cera.

Esistono poi dei veri e propri tour, visite guidate, che possono semplificare il vostro "pedinamento investigativo". Come lo Sherlock Holmes Walking Tour of London. Con guida, e visita delle location dei film prodotti dalla BBC con Benedict Cumberbatch e Martin Freeman e quelli di Hollywood. Oltre ai luoghi reali londinesi che compaiono in alcuni episodi delle storie di Sherlock Holmes

Se siete di passaggio al museo di Madame Tussauds, c’è una riproduzione in cera perfettamente lavorata di Robert Downey Jr che recentemente ha portato il detective sul grande schermo e si può giocare con le mappe interattive nel suo studio.

Imperdibile il pub Sherlock Holmes, assolutamente storico. Si trova dietro a Trafalgar Square e un tempo era un hotel dove il creatore del personaggio, Sir Arthur Conan Doyle si fermava quando soggiornava a Londra. All’interno c’è una riproduzione dello studio dell’investigatore e alcuni cimeli a tema. Altre location da raggiungere sono il The Lyceum Theatre dove sono state organizzate delle importanti riunioni investigative e il Royal Opera House, amatissimo da Holmes come ritrovo.

Questo senza dimenticare il British Museum spesso da lui visitato e la Cattedrale di St.Paul, dove molte scene del film sono state girate. Se, alla fine, vi viene fame fermatevi nel suo ristorante preferito, che è il Simpson’s-In-The-Strand, che offre cucina tradizionale inglese.

BRITAIN -LITERATURE-SHERLOCK-OFFBEAT

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail