Festivaletteratura di Mantova 2014, tutti i luoghi

Dal 3 al 7 settembre Mantova apre le piazze e gli edifici del centro storico alla cultura

Ci siamo quasi. Inizia mercoledì 3 settembre Festivaletteratura di Mantova, una delle manifestazioni letterarie che ogni anno, dal 1997, anima la città lombarda con i suoi incontri, presentazioni, reading, musica e molto altro.

Giunta alla sua diciottesima edizione, il Festivaletteratura è fatta anche dei luoghi e delle location che la manifestazione "sfrutta" come cornice dei suoi incontri letterari: per 5 giorni - il festival durerà fino al 7 settembre - il centro storico di Mantova apre le sue piazze, i suoi giardini e i palazzi signorili agli eventi in programma.

Ma quali sono le principali location del Festivaletteratura? Sul sito dell'evento si possono individuare tutti i palazzi e le piazze adibite per l'occasione a palcoscenico. Qui sotto un elenco dei principali luoghi:

- Palazzo Ducale: conosciuto come  reggia dei Gonzaga, il PalazzoDucale è uno dei principali edifici storici cittadini. Al suo interno verranno aperti alcuni spazi, come l'Atrio degli Arcieri, le Cantine di Vincenzo Gonzaga, il Cortile della Cavallerizza e la suggestiva Piazza Castello che si apre all’interno del Palazzo Ducale, tra gli edifici residenziali e il Castello di S. Giorgio.

palazzoducale

- Cappella di Palazzo del Mago: Edificato nel 1280 e recentemente ristrutturato, deve il suo particolare nome al fatto che un tempo questo palazzo era abitato da frati studiosi della volta celeste e in particolare delle costellazioni.

- Le Chiese: i luoghi di culto che aprono le porte al festival sono tre, la Chiesa di San Maurizio, la Chiesa di Santa Maria della Vittoria e la Chiesa di San Barnaba, con il suo affascinante chiostro. Eventi e incontri si terranno anche nel chiostro della Chiesa di San Barnaba e nel chiostro di Sant Agnese.

- Abitazioni storiche: la Casa della Beata Osanna Andreasi è un edificio signorile del Quattrocento, visitabile normalmente solo su prenotazione.

- Palazzi: c'è il settecentesco Palazzo d'Arco, il Palazzo della Ragione, quello dell'Agricoltura e il cinquecentesco Palazzo San Sebastiano, che oggi ospita il Museo della città.

arco

- Conservatorio: per l'occasione si potrà visitare il Conservatorio della musica "Lucio Campiani", ricavato dal recupero funzionale di quella che era conosciuta come «Ex Caserma Palestro». Tra gli spazi realizzati ci sono la Biblioteca della Musica, il Museo degli Strumenti Musicali e l'auditorium Claudio Monteverdi.

Le piazze: il centro storico della città, piccolo ma in cui si raccolgono tutti i principali edifici, presenta numerose piazze che nei prossimi giorni saranno crocevia di eventi letterari di ogni genere. Dalla principale Piazza Castello a Piazza Erbe, Piazza Mantegni e Piazza Virgiliana, ampia area verde della città con il suo monumento dedicato a Virgilio.

erbe

Teatri: Non potevano mancare i teatri. Rispondono all'appello quindi i principali teatri mantovani, dal cinquecentesco Teatro Bibiena al Teatro Sociale, ai più moderni Teatreno e Ariston.

Il Festivaletteratura di Mantova si sposta anche fuori dal capoluogo, arrivando fino alla Riserva naturale Bosco Fontana, area naturale protetta che si strova a Marmirolo, a pochi chilometri da Mantova. Qui sorge una palazzina seicentesca, fatta costruire da Vincenzo I, duca di Mantova. Nei pressi della palazzina affiora la risorgiva che dà il nome al bosco, la "Fontana" appunto.

Bosco_Fontana_03

Le principali informazioni su come raggiungere questi luoghi, il programma degli eventi e tutto quello che c'è da sapere sul festival si trova sul sito dell'evento, costantemente aggiornato.

 

Credits | Wikipedia

  • shares
  • Mail