Sette trattorie a Roma, consigliate da chi ci è stato

Sette trattorie di Roma consigliate dai turisti che l'hanno visitata.

Porta Portese di Claudio Baglioni.

Ammetto senza difficoltà la mia ignoranza su Roma, la mia città. Almeno rispetto alla conoscenza che ne hanno alcune mie amiche tedesche, che ogni volta che passano a trovarmi, mi fanno scoprire qualcosa di nuovo della mia città. A mia discolpa, oltre all'invasione delle cavallette e il ponentino, anche la consapevolezza che le mie amiche preparano le proprie visite con lunghe ore passate al vaglio delle migliori recensioni sul web. Come ad esempio, queste raccolte dal The Guradian, che ha chiesto ai propri lettori di condividere la conoscenza delle migliori trattorie di Roma.

Trattoria Da Lucia. Una passeggiata domenicale attraverso il mercato delle pulci di Porta Portese dovrebbe essere ricompensata con un abbondante pranzo romano "Da Lucia". Questa trattoria della vecchia scuola romana è giustamente popolare nonostante sia nascosta in una stradina di Trastevere. Tutto buono, ma vi consiglio l'antipasto della casa e spaghetti alla gricia. Vicolo del Mattonato 2, tel. 06 580 3601.

Ristorante Fiammetta. Questo locale ci è stato consigliato da un collega di Roma, e non ci ha delusi; molta gente del posto si stava godendo i piatti, gustosi e a prezzi ragionevoli, nonostante il fatto ci si trovi vicino a Piazza Navona (una delle più belle piazze di Roma). Il servizio era eccezionalmente cordiale. Ci è piaciuto così tanto che siamo andati due sere di fila.

La scaletta degli artisti. Il proprietario giornalmente si fa una passeggiata fino ad Ostia, per trovare il pesce fresco, e preparare il menu giornaliero sulla base della spesa fatta. I primi e i secondi sono superbi, e la lista dei vini è eccezionale; tutto a prezzi ragionevoli. Se potete, sedetevi in un tranquillo tavolo all'aperto; servizio cordiale e discreto.

Armando al Pantheon. Di padre in figlio sin dal 1961, questa trattoria accogliente, a soli 200 metri dal Pantheon, è aperta solo nei giorni feriali, perché lavora principalmente con i lavoratori e gli abitanti del posto. Menù tradizionale romano, dalla pasta alla carne di agnello; tre portate con vino per meno di 30 euro.

Trattoria il Tettarello. Dietro la facciata senza pretese di questo piccolo ristorante, si trova un ristorante meravigliosamente accogliente e tipicamente romano. I piatti, accompagnati dal vino della casa, sono deliziosi e poco costosi. Molto popolare tra i romani, quindi occorre venire presto, o armarsi di santa pazienza, ed aspettare che si liberi un tavolo.
Via dei Capocci 4, +39 06 474 2130.

L’Antica Pizzeria Fratelli Ricci. In una posizione senza pretese, in una strada poco illuminata nei pressi di Piazza della Repubblica (quella dove si trovano le scandalose Naiadi), il locale stesso non attira l'attenzione. Ma qui preparano la vera pizza romana davvero speciale, accompagnata da un vinello che "va giù liscio come l'olio".

Trattoria Vecchia Roma. Siamo rimasti incantati dall'alta qualità dei piatti, a prezzi veramente accessibili: mai assaggiato piatti italiani così buoni. Ed è sempre un buon segno quando un ristorante è pieno di gente del posto.

trattoria a Roma

Foto Wikimedia Commons.

  • shares
  • Mail