Muore in cabina sul volo Palermo - Roma di Alitalia il carlino Roy

Carlino
Roy, un carlino di proprietà di Alessandra, è morto durante il volo Alitalia Az 1782, mentre era in cabina nell'apposito trasportino normalmente utilizzato per il trasporto di piccoli animali domestici. Ancora da chiarire le cause del decesso dell'animale, che per la padrona 37enne sono da imputare al cattivo funzionamento dell'impianto di aerazione dell'aeromobile.

Secondo il racconto di Alessandra, in viaggio in compagnia dei suoi due cani e di un'amica, la situazione in cabina già difficile per i passeggeri, era particolarmente pesante per i due cani (oltre a Ray era accompagnata da Pieper) che si trovano, dentro i loro trasportini, ai piedi delle due amiche. Facevano fatica a respirare.

La padrona, volendo far prendere aria ai due carlini, aveva chiesto al personale di bordo di poterli tenere in grembo, ottenendo solo (dopo molte insistenze) di poter portare Piper (quello che sembrava più sofferente) nella toilette. Così mentre Alessandra si prendeva cura di Pieper, Ray moriva, chiuso nel trasportino, ai piedi dell'amica.

L'Alitalia fornisce una versione totalmente diversa, sostenendo che il proprio personale di bordo si sia adoperato per preservare la salute dei due piccoli passeggeri. Fatto sta che Alessandra, probabilmente, sporgerà denuncia contro la compagnia.

Via Corriere della Sera.
Leggi anche Voli vietati ai cani con difficoltà respiratorie (bulldog) sugli aerei della Delta Airlines
Foto | sannse.

  • shares
  • Mail