Cosa controllare in una camera d'albergo, i consigli dei direttori

Una manciata di consigli sul cosa controllare in camera d'albergo, da chi gli alberghi li dirige

.

Cosa controlla Melissa quando entra in un camera di hotel.

Dopo gli ottimi consigli di Sherlock, cosa fare prima di cominciare ad usare una camera d'albergo , ecco i consigli dei direttori di albergo, "estorti" da Husna per la BBC. Perché, in effetti, loro, che certe cose possono accadere negli hotel che dirigono, non lo ammetterebbero mai.

Consigli dei direttori su cosa fare prima di usare una camera d'albergo

Gli spioncini possono essere utilizzati nei due sensi.. "Controllate lo spioncino della vostra porta. Se è danneggiato o è stato manomesso, chiedete una camera diversa". Uno spioncino dovrebbe offrire una visione chiara e senza ostacoli. Se non è chiaro, opaco o comunque strano da sembrare danneggiato, non è uno spioncino sicuro. Un spioncino manomesso può essere l'indizio della presenza di una telecamera; una lente inversa che consente di visualizzatore all'interno di una camera d'albergo. Nel dubbio, copritelo con uno spesso cartoncino di carta. E poi, se qualcuno bussa alla porta, ma dalla spioncino non si vede nessuno, non aprite la porta; meglio chiamare la reception.

State lontani dalla macchina da caffè in camera.
Non si può iniziare la giornata senza una tazza di caffè? Meglio evitare di servirsi della macchina da caffè in camera, e scendere nei locali dell'hotel per fare colazione. Un ex direttore ha confessato: "Sì, sembra pulito, ma che ne sappiamo come la usavano gli ospiti prima di noi? Porta matite, posacenere o anche per vomitare?". I bicchieri sul lavandino del bagno sono altrettanto sospetti; sembrano puliti, ma al più sono passati con uno straccio o sciacquati con la normale acqua normale del bagno. Meglio lavare personalmente i bicchieri con acqua e sapone per assicurarsi che siano adeguatamente sterilizzati.

Il bagno, non l'armadio, è il posto più igienico per aprire i bagagli. Il pericolo è quello delle cimici, per cui soprattutto se il vano per i bagagli è di legno, meglio utilizzare il bagno, in definitiva la stanza più pulita per aprire le proprie borse da viaggio. O forse siete fortunati, e i supporti per i bagagli sono di metallo, altrettanto sicuri contro le cimici.

Il telecomando. Sicuramente vi sorprenderà, ma i direttori lo sanno per esperienza. L'oggetto meno igienico che potete trovare in una camera d'albergo, è il telecomando. Ma se ci pensate bene, non è neppure così strano; è qualcosa che quasi tutti gli ospiti dell'hotel raccolgono ed utilizzano, il che significa, ovviamente, che è anche l'oggetto più contaminato in camera. E difficilmente viene pulito dal personale dell'albergo. A conferma, uno studio del 2012 da parte dell'Università di Houston ha scoperto che i telecomandi in genere sono contaminati come la toilette. Al secondo posto, un'altra oggetto che la maggior parte degli ospiti usano senza pensare: l'interruttore della lampada sul comodino. Allora, meglio pulirli con salviette antibatteriche o spray, prima di utilizzarli.

Per fortuna però che noi come viaggiatori consapevoli, siamo diventati più attenti a queste problematiche. Ed anche gli albergatori. Ad esempio, la catena Best Western statunitense ora utilizza bacchette ultraviolette che uccidono i batteri e germi quando sono passate sopra degli oggetti. E utilizza telecomandi televisivi impermeabili, facili da pulire. Se poi non ci fidiamo, ci sono sempre i consigli di Sherlock.

Vedi anche Le 10 richieste più bizzarre in hotel e le 10 lamentele più assurde, i 10 migliori hotel in Italia e 10 hotel super lusso in giro per il mondo.

Via BBC.
Camera di Albergo

Foto Wikimedia Commos.

  • shares
  • Mail