Israele riapre Qaser el Yahud, dove Gesù fu battezzato da Giovanni Battista

fiume giordano
Il governo israeliano, sotto l'impulso del Ministero del turismo che crede fortemente nel progetto, ha riaperto al pubblico il sito di Qaser el Yahud, il luogo dove la tradizione cristiana (testimoniata anche da diverse chiese risalenti al V secolo) colloca uno degli eventi più importanti della vita di Gesù: il suo battesimo nelle acque del Giordano ad opera di San Giovanni Battista.

Per la verità già dallo scorso ottobre il luogo (siamo in Palestina, lungo la zona di confine con Israele, che per questo motivo è ancora controllata dalle autorità israeliane) , in gruppo e dopo aver ottenuto permessi, era possibile visitare Qaser el Yahud, chiusa dal 1967 a seguito della guerra dei sei giorni. Ora ci si può arrivare liberamente, senza che sia necessario chiedere permessi.

Infatti è possibile visitare quello che è considerato il terzo sito più importante per i Cristiani in Terra Santa (dopo il Santo Sepolcro e la Basilica della Natività), tutti i giorni, dalle 9 del mattino, alle 5 del pomeriggio. Per informazioni ci si può rivolgere anche all'ufficio per il turismo israeliano.

Foto | Berthold Werner.

  • shares
  • Mail