KFC si scusa con Victoria, cacciata via dal ristorante

Kentucky Fried Chicken si scusa con la piccola Victoria, cacciata via dal ristorane.

UPDATE 25 giugno 2014!
La notizia è una bufala.

19 giugno 2014

La notizia è che la Kentucky Fried Chicken, Pollo Fritto del Kentucky, una importante e nota catena statunitense di fast food (fa parte dello stesso gruppo di Pizza Hut e Taco Bell) si è scusata con Victoria. Una bella notizia, che ripara a quella brutta, bruttissima della scorsa settimana, quando Victoria è stata cacciata da un ristorante KFC a Jackson, in Mississippi.

Victoria Wilcher è una bimba di tre anni, che tre mesi fa è stata aggredita e sfigurata da tre pitbull. Da allora la piccolina fa avanti e indietro tra ospedali e dottori, che la tengono i cura per ridarle il viso, oggi deturpato da profonde cicatrici.

Una bambina di tre anni, che a giudicare dalle fotografie, continuava a fare la bambina, nonostante la brutta esperienza; giocare e ridere, come una bambina di tre anni appunto.

La settimana scorsa, di ritorno con dall'ennesima visita dal dottore, la nonna ha deciso di regalarle un pranzo al fast food; che c'è di meglio per una bambina che mangiare "porcate", intingendo le dita nelle salse?

Beh, al KFC non erano contenti di avere la piccola Victoria tra i propri clienti, e l'hanno allontanata dal locale (negli USA si può fare). Perché? Perché spaventava gli altri clienti.

Come conseguenza di quest'idiozia, la bambina ha iniziato a non guardarsi più allo specchio, e quando la famiglia ha provato a farla uscire per fare le compere, la bimba ha voluto restare a casa.

A questo punto i familiari, davvero arrabbiati e costernati per l'accaduto, hanno creato su Facebook una pagina di supporto per la bambina, con un commento "Vi fa paura questo viso?".

Da allora la pagina ha iniziato a macinare contatti e condivisioni, tanto da guadagnare l'attenzione dei media per la storia; anche quella della casa madre che è intervenuta nella vicenda.

Con il negozio affiliato, responsabile di questa stupidaggine, ma soprattutto con la famiglia, con la quali si sono scusati, e che adesso affiancano nelle cure alla piccola. Almeno 3.000 dollari come contributo per le spese mediche di Victoria.

Vedi anche Bambina di 3 anni costretta a fare pipì sulla poltrona dell'aereo.

Via Business Insider e Sportello dei Diritti.

Negozio KFC
Foto Wikimedia Commons.

  • shares
  • Mail