Abbandonato in mare a chilometri dalla costa australiana: l'incubo, a lieto fine, di un turista americano

Non ho visto neppure il film Open Water, meno che mai il sequel, perché il solo pensiero di trovarmi in mezzo al mare, senza alcuna barca nei paraggi e con gli squali intorno mi terrorizza.

E parecchia paura deve averla avuta anche Ian Cole, il turista americano del Michigan che, stando alle agenzie, si sarebbe trovato solo e abbandonato durante un giro subacqueo della barriera corallina. Il nome del tour, Passions of Paradise e i 150 dollari pagati non lo hanno messo al sicuro dall'imprevisto, che pure proprio da queste parti si era già verificato nel 1998: allora i due sub vennero dimenticati nell'oceano e ...beh, dovrete vedere il film...

Ian Cole, dopo i primi momenti di panico, sarebbe riuscito a nuotare per 15 minuti fino a raggiungere un'altra imbarcazione in servizio turistico nella zona. Dopo una paura del genere io non sarei mai più entrata in mare. E voi?

Via | Msnbc

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: