Destinazioni in Africa: in Camerun apre Tchopetyamo


Non lo sfrigolare degli hamburger sulla griglia, l’unto della salsa in cui affogano le alette di pollo, né il sapore secco impossibile da mandar giù dei nugget, ma un profumo inebriante di spezie e il gusto intenso e inimitabile dei prodotti locali: è questa l’atmosfera che si respira a Tchopetyamo, il primo fast food appena aperto in Camerun.

Ci troviamo nella capitale Yaoundè e di fatto non si tratta dell’ennesima filiale di una catena estera, ma, come dice il nome stesso (che nella lingua locale significa ‘Cibo, ti amo’) un esercizio autoctono di ristorazione rapida che propone cibo a prezzi accessibili a tutti.

Un esempio? Qui un piatto preparato secondo tutti i crismi dell’arte culinaria, e soprattutto nel rispetto delle dovute norme igieniche, costa tra i 60 e i 90 centesimi di euro, mentre altrove, in Camerun, per un hamburger si devono sborsare 5 euro e aspettare anche fino a mezz’ora.

Mathieu Nvogo, l’intraprendente titolare dell’azienda, è certo che la sua ditta contribuirà a esportare la gastronomia camerunense nel mondo e che avrà molti clienti, tra la popolazione locale, ma anche tra i turisti desiderosi di mangiare qualcosa di tipico velocemente e senza spendere molto, in un ambiente fresco e pulito, lontano dalla strada. E se la vostra fretta è proprio tanta, con un sovrapprezzo di 15 cent il pasto è pronto da asporto.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail