Tirrenia ostaggio della guerra tra Saremar e CIN

Sharen Olbia
Tirrenia ostaggio della guerra tra Saremar e CIN, la società costituita dagli armatori della Moby Lines, SNAV e GNV, per rilevare la storica compagnia di navigazione a rischio fallimento (oltre 1.400 i dipendenti che rischiano di rimanere a terra), dopo che la CIN ha comunicato di volere sospendere la procedura di acquisto finché il Governo non abbia chiarito la questione Saremar.

E quelli della CIN hanno bene in mente come debba intervenire il Governo, visto che in una loro dichiarazione si dice che "la Saremar, col suo comportamento, ha violato più volte la legge e dunque va sanzionata e fermata"; insomma la concorrenza della Saremar, che pratica prezzi più bassi delle compagnie in questione, da fastidio.

Intanto mentre il governo sardo si prepara a resistere in tutte le sedi, e oggi il primo traghetto Saremar partito da Vado Ligure é attraccato sull'isola, la questione Saremar, finalmente, é approdato in Parlamento con una mozione per garantire la continuità territoriale marittima con la Sardegna e la conclusione della privatizzazione della Tirrenia.

Foto | Sempreblu07.

  • shares
  • Mail