Niente più coprifuoco in Egitto

Panorama del Cairo

Il rilancio dell'Egitto "turistico" passa innanzitutto per le località balneari come Sharm El Sheikh, dove già da tempo la situazione si è normalizzata.

Cionondimeno è da accogliere con gioia la notizia che anche nelle tre città più grandi del paese, Il Cairo, Alessandria e Suez, il coprifuoco è stato sospeso. Qui infatti, in via precauzionale, vigeva ancora il divieto, seppure in una fascia oraria molto ridotta (dalle 2 alle 5 del mattino).

E così anche i viaggiatori desiderosi immergersi nella realtà quotidiana dell'Egitto - cosa che consiglio a tutti, se vi va potete leggere il mio racconto - potranno muoversi liberamente e sopratutto con maggiore tranquillità.

Foto | guillenperez

  • shares
  • Mail