Reggia di Caserta: cede una parte del tetto

Cedimento del tetto della Reggia di Caserta nel lato occupato dall'Aeronautica Militare. Dopo Pompei ed Ercolano, ancora una ferita nell'arte e nella storia italiana.

Il fatto è avvenuto il primo Maggio, ma si è saputo solo ieri, in un punto del tetto compreso tra due comignoli che sono stati oggetto di lavori di somma urgenza piuttosto recenti.

Al di sotto del tetto ci sono le camerate, al piano inferiore le aule e subito sotto gli appartamenti storici che potrebbe subire danni da eventuali infiltrazioni.

Schermata 2014-05-09 alle 10.02.41

La Reggia di Caserta è la struttura più grande al mondo, fatta edificare dai Borbone tra il '700 e l'800. E' un sito Unesco. Uno di quei monumenti italiani che ha vissuto negli ultimi anni un forte calo di visite.

Il Sovrintendente del Polo museale di Napoli e Caserta, Fabrizio Vona, ha immediatamente disposto un intervento di somma urgenza per rimuovere l'orditura lignea e il manto di tegole, cadute a seguito del cedimento di una trave in legno, nell'angolo sud-est del quarto cortile della Reggia, installare una copertura provvisoria e ripristinare le travi in legno e il manto di tegole nella campata interessata. Sulla vicenda ha poi dichiarato:

"Abbiamo attivato il pronto intervento per le immediate riparazioni. Purtroppo negli anni scorsi i fondi per la manutenzione non erano adeguati e sufficienti".

La funzionaria della Sovrintendenza Speciale, Flavia Belardelli, responsabile del settore architettonico, impegnata nel pomeriggio in un sopralluogo per la stima dei danni, ha confermato:

"Il primo maggio scorso notammo dalle finestre degli appartamenti storici un foro nel tetto facemmo subito una segnalazione all'Aeronautica; sempre nella stessa giornata il foro si è esteso diventando una voragine. Crediamo sia un problema di scarsa manutenzione".

Non è il primo crollo alla Reggia. Tra settembre e ottobre 2012 crollarono porzioni di cornicioni sempre nel lato del monumento occupato dalla Scuola Specialisti dell'Aeronautica. Da allora le quattro facciate della Reggia sono transennate in attesa che inizino i lavori di restauro, per i quali sono stati stanziati in totale 21 milioni di euro.


    “Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita”.
  • shares
  • Mail